Breve lettera aperta a un ladro di fiori

Ieri sono andata  al Cimitero di San Prospero in Carpineti con l'intento di pulire i gerani delle tombe dei miei genitori dalle foglie ingiallite e sorpresa delle sorprese i gerani non ci sono più.
A lei/lui che si è preso la briga di rubare dei semplicissimi fiori dalle tombe dei miei genitori vorrei dire quanto mi dispiace, non dei fiori (costo euro 2,50 cadauno), ma del suo gesto così vile e senza vergogna.
(Emanuela Frassinetti)

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. È successo anche a me nel cimitero di Castelnovo, chi lo fa non sa il dolore che provoca.

    (la mamma di Paolo)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48