Torneo della Montagna 2018, ecco com’è andato il primo turno; rimonta pazzesca del Casina a Villa, bene Gatta, Baiso, Vettus e Querciolese

E' partito ieri il Torneo della Montagna 2018 (edizione 67), e lo ha fatto alla grande; ben 17 reti in 6 partite nei Dilettanti. La formula di quest'anno prevede che una squadra per girone riposi (essendo gironi dispari, da 5), e quindi vedremo esordire Borzanese, Carpineti e San Cassiano domenica 17 giugno. Vittorie in rimonta per le due new entry: Casina (il Villa Minozzo fino al 75' vinceva addirittura 2-0), e Querciolese. Bene il Baiso col Corneto, il Gatta inizia come aveva finito lo scorso torneo, cioè vincendo, grazie al duo Malivojevic-Bertuccelli che stende il Leguigno. Pari a occhiali tra Cervarezza e Cavola, mentre vola il Vettus con la doppietta dell'ex Sampdoria Bertani. Ma andiamo nel dettaglio delle gare di ieri.

L'11 iniziale del Valestra

Girone A

In questa edizione è tornato in pista Italo Bonini con la sua Querciolese, e lo fa con una vittoria in rimonta sul Valestra, che ha lasciato il campo furioso per alcune decisioni arbitrali. Ma a sbloccare la gara è proprio il Valestra di mister Camillo Cavalletti, grazie ad una punizione perfetta di bomber Guazzo (ex Parma tra i pro, ma anche ex Castellarano in D) intorno al 24'. La partita dopo non regala emozioni particolari, con la Querciolese che non ci sta e prova a trovare il pari, ma senza impegnare più di tanto il portiere Cavalletti. Ma tra il 66' e il 68' si accende Fabio Piermattei, attaccante del Vezzano, con cui ha vinto il campionato di Prima Categoria ottenendo la Promozione: prima trova il pari con un tiro da fuori, e poi sigla il definitivo sorpasso con un tiro potente sotto la traversa. Il Valestra è avvelenato e si butta a testa china in avanti, soprattutto negli istanti finali del match. All'85' Guazzo riceve una doppia ammonizione a seguito di una presunta gomitata, e gli animi, che non erano già dei più calmi, si surriscaldano ancora di più. Nel forcing finale disperato del Valestra, arrivano tre episodi dubbi ravvicinati in area della Querciolese, ma l'arbitro De Francesco in nessuno di questi casi ha decretato il penalty del possibile 2-2. Anche nei Giovanissimi vince la  Querciolese, e lo fa per 3-1: reti di Belfakir (V), due di Sarnelli (Q) e Zanasi (Q).

Bomber Bertuccelli con la maglia del Gatta nella finale dello scorso anno

Sul neutro di Trinità, visto che il campo di Casina non è ancora disponibile a seguito del rifacimento del manto erboso, il Leguigno parte con una sconfitta, come l'anno scorso (dopo però seppe rimediare, qualificandosi ai quarti). E a vincere è il Gatta, campione in carica, che inizia questa edizione come, appunto, aveva terminato quella scorsa. Cioè con una vittoria e con una rete di bomber Giuseppe Bertuccelli. Il primo tempo è a tinte granata, col Leguigno sottotono e la prima occasione è di Malivojevic, che dopo un assist di Dallari, è impreciso. La rete dello 0 a 1 arriva al 21': Bertuccelli riceve centralmente di spalle,  si gira resistendo con potenza ai due centrali e calcia con forza e precisione all'angolo, siglando un gran gol. Il raddoppio è firmato Milos Malivojevic, fresco di firma con la Folgore Rubiera per la prossima stagione, che tenta la botta dal limite dopo un contropiede, e supera Croci grazie anche ad una netta deviazione. La reazione del Leguigno sta in un tentativo da ottima posizione del difensore Galuppo, dopo una serie di lisci su corner. Nella ripresa il Leguigno prova a tirare fuori la testa dal guscio, e lo fa con un'acrobazia di Habib, ma Fava para alla grande. Poi ci prova Stefano Falbo, prossimo giocatore del Baiso Secchia nel campionato di Promozione che verrà, ma Fava blocca il tentativo. Lleshaj poi serve Spadacini, che da buona posizione spreca. Poi il Gatta sfoggia una delle sue armi migliori, cioè la fase difensiva, grazie alla solidità di una squadra ormai affiatata dopo la vittoria dello scorso anno, e il 2-0 rimane invariato fino alla fine, anche a causa di un Leguigno, come già detto, non apparso brillantissimo. Nei Giovanissimi stesso risultato identico: reti di Carbognani su rigore e Spadaccini.

Ha riposato la Borzanese, che esordirà il prossimo turno in casa contro la Querciolese; l'altra gara sarà Gatta-Valestra.

Il Casina, che ha vinto a Villa Minozzo in rimonta

Girone B

Il Casina mancava al Torneo della Montagna dal 2009, e rientra in gara nel modo più incredibile possibile: rimontando una gara che il Villa Minozzo fino al 75' conduceva per 2 a 0. Le azioni offensive delle due squadre hanno avuto due protagonisti su tutti. Il Villa Minozzo ha affidato tutte le trame a Guccione, forte calciatore della Pro Patria (Serie D), che ha concluso molte volte in porta, dando vita ad uno splendido duello con Neri (Solierese) del Casina, che ha salvato più volte i suoi. Il Casina ha potuto contare sui tanti spunti di Rizzuto, capocannoniere del campionato di Promozione con la sua Scandianese (25 reti), che ha agito appena dietro al bomber Robert Morani. Primo tempo sostanzialmente equilibrato, col Villa Minozzo che spesso ha lasciato il possesso al Casina, pero poi colpire sulla destra col solito Guccione. La prima occasione è di Matteo Ferrari (anch'esso della Scandianese) che con un cross che diventa un tiro, impegna seriamente Accialini (portiere della Riese, autore anche lui come Neri di tante parate importanti) che si rifugia in corner con la punta delle dita. Al 7' il primo sussulto di Guccione, che scalda i guanti a Neri, autore di un grande intervento. Al 12' un tentativo di Mezgour esce di poco, e poi c'è il primo tiro di Rizzuto, con Accialini attento. Ma al 16' è il Villa a passare in vantaggio: Guccione semina avversari sulla destra, crossa basso verso l'area piccola, e un tocco sfortunato di Muratori batte Neri che era in uscita bassa. Al 24' il Villa ha la palla del raddoppio: sugli sviluppi di un corner, Mezgour fa una sponda di testa che libera ad un metro dalla porta vuota Zaoui, ma il tocco di testa del numero 11 locale centra clamorosamente il palo. Al 29' il Casina costruisce sull'asse Rizzuto-Morani (bellissimo il filtrante del primo per il secondo), ma il centravanti in forza al Vezzano a tu per tu spara su Accialini che era in uscita bassa.

Il Villa Minozzo, uscito sconfitto solo al 94'

Passiamo alla ripresa, e Guccione parte forte. Prima impegna Neri che si supera in tuffo, ma 2' dopo riceve da Mezgour (posizione al limite) e dopo aver puntato Cilloni sulla destra, entra in area e col destro fulmina Neri sul primo palo, realizzando il 2-0. Il Casina potrebbe accusare il colpo, ma a parte qualche altro spunto del solito Guccione, il Villa sembra uscire totalmente dalla partita. Così Hoxha (entrato poco prima per l'infortunato Mercati) di testa al 26' manda di poco a lato su cross di Morani. Al 27' ennesimo duello Guccione-Neri, ed ennesima parata di quest'ultimo. Ed ora entriamo nel quarto d'ora finale, un quarto d'ora pazzesco. Al 30' Muratori stacca alla grande su corner, Accialini compie un miracolo, e sulla ribattuta si avventa Robert Morani che insacca in rovesciata. Poco dopo Mastrototaro (in sordina nel primo tempo, decisivo e dominante nella ripresa con la sua qualità a centrocampo) avvia una bella azione che lui stesso conclude a rete (assist di Rizzuto). Col 2-2 il Casina vola sulle ali dell'entusiasmo e continua a spingere: ci prova prima con Busanelli (alto), poi con una punizione di Rizzuto (velenosa ma praticamente centrale). Al 42' ultimo atto della sfida Guccione-Neri, e Neri salva ancora una volta i suoi. All'ultimo respiro, Ferrari trova la spinta decisiva sulla mette in mezzo e Rizzuto con una gran girata al volo fulmina Accialini, per un gol dal sapore tutto scandianese. E il Casina può esplodere di gioia per una rimonta incredibile. <<Penso che nel primo tempo non meritavamo assolutamente di essere sotto, loro hanno trovato un gol fortunoso e noi abbiamo avuto due palle pericolose con Rizzuto. Io ci ho sempre creduto, anche sul 2-0, e aveva anche grande fiducia su due attaccanti forti come Rizzuto e Morani. Grande anche Neri, che ci ha salvato spesso. I ragazzi hanno mostrato grande cuore, eravamo contati, e meritano solo applausi>>. Così uno dei due mister del Casina, Andrea Soffientini, mentre mister Chiminazzo (Villa) è amareggiato.<<Sul 2-0 ormai ci credevamo, sembrava nostra, ma è stato determinante il nostro calo finale, e loro son stati bravi ad approfittarne. Peccato, ci rifaremo. Guccione? Sì, è un giocatore molto importante.>> Infine la gioia di Rizzuto, autore del gol decisivo:<<Soprattuto col gol del 2-1 abbiamo percepito che potevamo seriamente ribaltarla, e riuscirci in questo modo chiaramente è bellissimo, la gioia è grande. L'assist di Ferrari? Sì, anche a Scandiano succede spesso. E' il mio assist-man di fiducia (ride, ndr)>>.

Lorenzo Barozzi, autore del 2-1

Nei Giovanissimi vince il Villa Minozzo per 2-0, grazie alla doppietta di Romanciuc. Il minuto decisivo è il 17, perchè il Villa ha trovato l'1-0 e perchè subito dopo l'arbitro ha estratto il rosso per Valcavi, autore di un fallo da ultimo uomo. Si registra anche un palo di Damiano Sorbi da fuori, e una gran parata di Bragazzi (Casina). Il Casina ha sfiorato il gol con Davide Peri da fuori, e con una punizione da posizione defilata di Riolo, uscita di un soffio.

Nell'altra gara del girone, il Baiso Secchia ha risolto senza enormi patemi la pratica Corneto (che prosegue con la linea verde, "acquistando" come esterni diversi giovani della Sanmichelese). Pronti, via e gol: cross di Vernia e gol di testa del centrale Zagnoni, che quindi indisturbato porta avanti il Baiso. Il Corneto però non ci sta e sfiora il gol con un tocco sotto di Falanelli. Poco dopo Daniele Barozzi serve di tacco Michelotto, che centra il palo. Al rientro dagli spogliatoio, il Corneto trova il pari: Casta crossa per Falanelli, che stacca di testa e insacca. Sette minuti dopo, però, il Baiso torna avanti con un altro colpo di testa, stavolta del centrale locale, Lorenzo Barozzi. Il tris che chiude i giochi è firmato Michelotto. Poi c'è solo tempo per una bella parata di Giaroli su Casta. Nei Giovanissimi si impone il Baiso per 2 a 0: reti di Castellani e  Venturelli.

Ha riposato il Carpineti, che domenica esordirà col Casina; l'altra sfida sarà Corneto-Villa Minozzo.

Cristian Bertani, qui in maglia Samp, autore dei due gol del Vettus

Girone C

Vittoria in rimonta per il Vettus a Felina, nel segno di bomber Bertani, che vanta un passato glorioso col Novara e con la Sampdoria in Serie B. E la doppietta siglata, lascia intendere lo spessore di questo calciatore per il Torneo della Montagna. Sblocca proprio lui la gara al 32', con una rasoiata che si spegne vicino al primo palo. Cinque minuti dopo il Felina non ci sta e trova il pari con il grande specialista delle punizioni Carpi, che, appunto, ne realizza una delle sue. Il gol del definitivo 1 a 2 arriva al sesto della ripresa, quando Bertani ha vinto un rimpallo col portiere Dallomo, per poi insaccare. Da sottolineare anche ben due traverse centrate dall'attaccante del Vettus Eugenio Predelli, molto sfortunato. Nei Giovanissimi vince 2-1 il Vettus: reti di Peretti (F), Peila (V) e Ruggiero (V).

A Cavola è finita 0-0 tra i locali e il Cervarezza. Pareggio tutto sommato giusto, con le squadre che hanno colpito un legno a testa, e col Cervarezza che al 23' della ripresa è rimasto in 10 per un'espulsione di Manuzzi, ritenuta un po' eccessiva da mister Ferrari. Al 33' proprio Manuzzi batte una punizione verso l'area, e Mammetti di testa coglie il palo da buona posizione. Nella ripresa è subito entrato Baldoni, che ha dato una scossa al Cavola, fin'ora un po' compassato. E all'11 arriva il palo del Cavola, con Facchini, su suggerimento proprio di Baldoni.  Nei Giovanissimi un divertente 2-2: reti di Ilariucci e Franchi per il Cervarezza nel primo tempo, col Cavola che nella ripresa acciuffa il punto con Gilioli e Baiano.

Ha riposato il San Cassiano, che domenica esordirà col Felina, l'altra sfida è Vettus-Cavola.

Ecco risultati e classifiche:

Fabio Piermattei, autore della doppietta decisiva per la Querciolese

Girone A

Dilettanti

Valestra-Querciolese 1-2 (24' Guazzo, 21'st e 23'st Piermattei)

Leguigno-Gatta 0-2 (21' Bertuccelli, 27' Malivojevic)

Classifica: Gatta 3, Querciolese 3, Borzanese 0, Valestra 0, Leguigno 0.

Giovanissimi

Valestra-Querciolese 1-3 (Belfakir; Sarnelli (2) e Zanasi)

Leguigno-Gatta 0-2 (Carbognani rig, Spadaccini)

Classifica: Querciolese 3, Gatta 3, Borzanese 0, Valestra 0, Leguigno 0.

Girone B

Dilettanti

Baiso Secchia-Corneto (5' Zagnogni, 3'st Falanelli, 11'st L.Barozzi, 15'st Michelotto)

Villa Minozzo-Casina 2-3 (16' aut, Muratori, 4'st Guccione, 30'st Morani, 32'st Mastrototaro, 48'st Rizzuto)

Classifica: Baiso Secchia 3, Casina 3, Carpineti 0, Villa Minozzo 0, Corneto 0.

Giovanissimi

Baiso Secchia-Corneto 2-0 (Castellani e Venturelli)

Villa Minozzo-Casina 2-0 (Romanciuc 2)

Classifica: Baiso Secchia 3, Villa Minozzo 3, Carpineti 0, Casina 0, Corneto 0.

Girone C

Dilettanti

Cavola-Cervarezza 0-0

Felina-Vettus 1-2 (32' Bertani, 39' Carpi, 6'st Bertani)

Classifica: Vettus 3, Cavola 1, Cervarezza 1, San Cassiano 0, Feliana 0.

Giovanissimi

Cavola-Cervarezza 2-2 ( Ilariucci, Franchi; Gilioli, Baiano)

Felina-Vettus 1-2 (Peila, Peretti, Ruggiero)

Classifica: Vettus 3, Cavola 1, Cervarezza 1, San Cassiano 0, Felina 0

 

 

 

 

 

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48