Unicredit, risparmiatori in fila. La cronaca di Davoli. Domani l’assemblea dei consumatori

Il candidato sindaco Lega Nord alle prossime elezioni comunali di Castelnovo ne' Monti ha incontrato ieri Massimiliano Ceci, direttore della filiale Unicredit di Castelnovo Monti.

"In sala e fuori della filiale, ad aspettare c’è una decina di clienti - racconta a Redacon -. Pensionate perlopiù. Lunedì mattina, operai, impiegati, professionisti, imprenditori, sono al lavoro.  Tra le persone riconosco un ex direttore della filiale, quando ancora si chiamava Cassa di Risparmio di Reggio Emilia, un vice direttore, un medico veterinario che sta imprecando. Dopo un quarto d’ora di attesa il direttore (da un anno a Castelnovo), mi riceve assieme alla capo area. Ci presentiamo, spiego il motivo della mia visita, dato che non sono un cliente. Molto cordiale, (ma vedo che non è a suo agio...), mi dice che la banca, al corrente dei “pochi” episodi, ha già effettuato la maggior parte dei controlli sulle posizioni dei 'pochi' clienti danneggiati (sembra che 'pochi' sia la sua parola preferita, oggi)".
"L’ammanco accertato - prosegue Davoli - sarebbe dell’ordine di circa due milioni di euro. Ma da altre fonti Unicredit sento parlare di cifre che potrebbero essere molto più elevate, sino ai 10 milioni. Tutti i correntisti con movimentazioni sospette sono già stati contattati dall’istituto. Su mio suggerimento, il direttore Ceci ha promesso che rifletterà sulla opportunità di inviare un rappresentante della banca all’incontro pubblico di mercoledì, organizzato da Federconsumatori e Adiconsum. Anche se teme interventi fuori dalle righe 'sa, se qualcuno lancia un siluro...' mi dice preoccupato. Ne deduco che la situazione non sia poi così tranquilla. Già in sala ho sentito più di un cliente intenzionato a chiudere il conto e trasferirsi in un’altra banca".
"Il veterinario G. C. continua a lamentarsi, che ha dovuto lasciare il lavoro per venire a controllare i propri conti e che la banca non l’ha avvertito, solo dai giornali ha appreso, tra giovedì e sabato, di quanto è accaduto. Mi stringe la mano, e rivolto agli astanti mi presenta come 'il futuro sindaco, l’unico che ha scritto, è intervenuto e si è fatto vedere in banca, a sostenere i risparmiatori'".

Intanto c'è una nota ufficiale di Unicredit, che ha fatto un primo esposto in Procura, in cui la stessa banca. "La banca – affema Unicredit in una nota – ha sporto denuncia alla questura di Bologna. La banca, che è comunque parte lesa nella vicenda, in questi giorni sta incontrando i singoli clienti coinvolti per fornire loro pieno supporto".
È previsto per domani mercoledì 11 luglio l’assemblea autoconvocata dei correntisti della filiale Unicredit castelnovese convocata da Federconsumatori e Adiconsum Reggio Emilia. L’incontro si terrà al centro sociale di Castelnovo Monti con inizio alle 20.30.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Devi essere registrato per inserire un commento.

Powered by WordPress | Officina48