Ventasso: la montagna di famiglia

Dante Notari, sul Ventasso

Come da tradizione, da quando è in grado di camminare, Dante Notari, del '35, sfida il monte Ventasso salendo a piedi da Busana, passando dall'oratorio dedicato a Maria Maddalena, dove quest’anno una preghiera è d’obbligo per l’arrivo del piccolo Elia, ultimo nato della grande famiglia dei Notari.

Da qui si sale in vetta e la mente corre alle parole scritte dal suo babbo (Domenico Notari conosciuto come Minghi’) poeta e scrittore di montagna.

Ecco s'en torna il ventiquattro luglio/del millenovecento anno cinquanta / il popol di Busana in gran subbuglio / per salire sul monte ove si canta / una messa in quel di' sotto un cespuglio / sotto ad un faggio, una grossa pianta / a Santa Maddalena si' chiamata / che sul Ventasso è sempre festeggiata.

La tradizione continua.

(Sara Ferrari)

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48