Che brivido, sospesi nel vuoto

Un video da perdere il fiato. Sullo slackline sulla Pietra di Bismantova. Si tratta della disciplina sportiva che prevede di stare in equilibrio su un cavo (in polistere o nylon o kevlar) testa tra due estremità, in questo caso della nota rupe dantesca.

A differenza dei funaboli, in questa disciplina si cammina su una fettuccia piatta e non su un cavo o su una corda e non si usa alcun bilanciare.

Come il video dimostra, è fondamentale l'uso del cavo salvavita collegato all'imbragatura.

"Questo tributo videografico - si legge nel video pubblicato da Renato Coviello - è dedicato alla Compagnia di Slackline di Bologna, che si è esibita sulla Pietra di Bismantova su 300 metri di strapiombo - 8 settembre 2018". Lo si può ammirare qui, naturalmente per chi non soffre di... vertigini.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. E’ stato affascinante scoprire la Pietra di Bismantova e conoscere questi ragazzi, che regalano emozioni, non solo brividi !
    L’Appennino Reggiano è uno scrigno di luoghi e persone preziose.

    Renato Coviello

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48