Al rally Città di Modena una Publi Sport Racing forza dieci

Balugani-Malvolti Appennino Reggiano 2018 - foto Dino Benassi

Sette gli equipaggi schierati dalla scuderia del Bocco di Casina nella gara modenese, mentre altri tre correranno con le vetture preparate dai fratelli Costi.

Una presenza massiccia, e non solo in termini quantitativi: Publi Sport Racing varca il fiume Secchia portando dieci equipaggi al via del 39° Rally Città di Modena, in programma nel fine settimana sul versante occidentale del medio/basso Appennino geminiano. Tanti concorrenti – a conferma di quanto il sodalizio reggiano sia gettonato dai piloti di zona -, tutti con le credenziali giuste per nobilitare il rally modenese con prove di alto profilo nelle rispettive classi di appartenenza.

Sette gli equipaggi iscritti dalla scuderia di Gabriele e Lorenzo Costi: in classe A7, il reggiano Aldo Fontani ed il navigatore di Montebaranzone Alberto Pettorelli si presenteranno al via con la Renault Clio Williams di classe A7 con la quale hanno già corso, con buoni riscontri, nella prima parte di stagione: l’obiettivo, per il manager reggiano, è quello di concretizzare un altro, buon risultato di classe. Molto attesi, in classe R2B, pure Fabio Zanotti e Giuseppe Bernardi: il pilota di Castelvetro ed il navigatore lucchese cercano un terzo acuto stagionale, ma Zanotti dovrà fare i conti con una Peugeot 208 con la quale ho corso solo sporadicamente, negli anni scorsi.

In N3, la coppia di Castellarano composta dai Davide Incerti e Monica Debbi (Renault Clio) parte con ambizioni di podio, mentre i fratelli di Maranello Tonino ed Alessandro Di Marco (Peugeot 106) meritano i galloni dei favoriti in N2. Nella classe minore del gruppo N, Publi Sport Racing poterà all’esordio un pilota modenese: si tratta di Francesco Gozzi, di Castelnovo Rangone, il quale si cimenterà con il reggiano (di Castelnovo Monti) Gian Luca De Gregorio sulla Rover 105 biancorossa. Due, infine, gli equipaggi schierati in Racing Start: in RS Plus 1.4, attesa per i reggiani ‘Il Medico’-Daniele Bertolini, sulla MG ZR 105, pronti a replicare le belle prestazioni di Taro e RAAB; nella RS 1.6, il modenese d’adozione Gabriele ritornerà in azione dopo lo sfortunato esordio di Salsomaggiore con la propria Citroen Saxo, contando sul supporto del bravo navigatore aretino Francesco Cardinali.

Tre, poi, gli equipaggi che sfideranno le prove geminiane a bordo di vetture preparate dalle sapienti mani di Gabriele Costi: la classe N3, occhi puntati sul sassolese Matteo Lamecchi, che condividerà la gloriosa Renault Clio reggiana con la toscana Sara Vestrucci per cercare di chiudere la gara di casa sul podio di classe. In RS Plus 1.4, ‘Il Medico’ troverà a sfidarlo l’altro sassolese Omar Balugani ed il carpinetano Matteo Malvolti (MG 105 ZR), già perentori vincitori di classe all’Appennino Reggiano – foto Dino Benassi -, ed il giovane modenese Matteo Lusoli, al cui fianco, sulla Rover 214, siederà la giovane e brava garfagnina Alessia Bertagna. Per Lusoli, esordiente proprio nella passata edizione di questa gara, una sfida impegnativa contro i due più esperti compagni di team.

Il Rally Città di Modena, il cui cuore logistico quest’anno è situato a Maranello (sede di partenza, arrivo, riordini e parco assistenza), scatterà alle 16.30 di sabato 15 settembre e terminerà alle 16 del giorno successivo, dopo 70 chilometri cronometrati, suddivisi in otto prove speciali.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48