Rinnovato il Cda di Gal Antico Frignano Appennino Reggiano

Giancarlo Cargioli è il nuovo presidente del Gal Antico Frignano Appennino Reggiano soc.coop. In data venerdì 7 settembre l’assemblea dei soci del Gal si è riunita per eleggere il Consiglio di Amministrazione che passa da sette a cinque componenti. Oltre al neo presidente sono stati eletti all’unanimità: ​Leonilde Montemerli in rappresentanza delle associazioni artigianali; ​Davide Massarini in rappresentanza delle associazioni del commercio, ​Daniele Immovilli in rappresentanza delle associazioni agricole, Carlo Bergamini in rappresentanza del mondo cooperativo.
Il Gal è uno strumento previsto dal regolamento europeo sullo Sviluppo Rurale (Psr) per contribuire, attraverso il sostegno economico assicurato da una quota dei fondi Psr, alla realizzazione delle iniziative pensate e proposte dagli attori del territorio per dare vita a nuove opportunità di reddito e di sviluppo nelle realtà rurali più svantaggiate.

I consiglieri Gal eletti insieme al sindaco Bacchiega riunitisi il 14/09/2018, per la prima volta

Dopo 12 anni sotto la guida di Luciano Correggi, con notevoli risultati in termini di finanziamenti concessi e conseguenti e oggettivi effetti economici moltiplicatori sul territorio, il Gal Antico Frignano e Appennino Reggiano continuerà l’attuazione della programmazione (Piano di Azione Locale 2014/2020 consultabile integralmente su www.galmodenareggio.it) con un Cda completamente rinnovato. La sfida per i prossimi
anni sarà certamente realizzare e soddisfare gli obbiettivi della programmazione in corso, ma anche gettare le basi per la programmazione del prossimo settennato con una visione di lungo respiro e con una spiccata attitudine alla progettualità “bottom -up” , a partire dal basso.
Giancarlo Cargioli, 65 anni, ex sindaco di Riolunato per il decennio 2004/2014, con un’esperienza professionale di dirigente regionale della Direzione Agricoltura, residente a Riolunato, è un profondo conoscitore delle dinamiche socio-economiche, demografiche e ambientali del territorio del Gal. Coadiuvato da un Consiglio di Amministrazione eterogeneo e rappresentativo del territorio e delle realtà associative che lo caratterizzano, avrà l’onore e l’onere di guidare una struttura esperta e solida che rappresenta una realtà concreta per la gestione dei finanziamenti europei a fondo perduto per lo sviluppo della montagna. A seguito della nomina dichiara: “Sono consapevole dell’impegno che mi aspetta ma, assieme al Cda, sono convinto che, a partire dall’ottimo lavoro già svolto dalla precedente gestione e con il coinvolgimento di tutti gli attori, riusciremo a dare risposte concrete ed efficaci al territorio del Gal”.

Il territorio in cui intervengono le azioni del Gal comprende l’intera fascia appenninica delle province di Modena e Reggio Emilia.

L’estensione territoriale  è pari a 2.164,84 Kmq, di cui 1.196,33 in provincia di Modena e 968,51 in provincia di Reggio Emilia e comprende 18 comuni modenesi: Fanano, Fiumalbo, Frassinoro, Guiglia, Lama Mocogno, Marano, Montecreto, Montefiorino, Montese, Palagano, Pavullo nel Frignano, Pievepelago, Polinago, Prignano sulla Secchia, Riolunato, Serramazzoni, Sestola e Zocca.
10 comuni reggiani: Baiso, Canossa, Carpineti, Casina, Castelnovo Monti, Toano, Ventasso, Vetto, Viano e Villa Minozzo.
Sul territorio operano 2 Enti Parco: il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano e l’Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Centrale per un totale di 394 Kmq di aree verdi protette (18,2% del territorio).

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48