L’Unità Pastorale Madonna delle Fonti saluta Don Giovanni Valentini

Alcuni momenti della cerimonia

Domenica 23 settembre, presso l’Antica Pieve di Minozzo, si è svolta la cerimonia di saluto a Don Giovanni Valentini che da alcuni anni guidava l’Unità Pastorale Madonna delle Fonti (comprendente le parrocchie di Villa Minozzo, Minozzo, Carniana, Coriano, Poiano, Sologno, Carù e Cerrè Sologno) insieme al parroco Don Fernando Imovilli. In particolare, la Pastorale di Don Giovanni riguardava i giovani: a loro era rivolto il suo sguardo in questi anni e per loro aveva iniziato alcune attività come il campeggio e l’oratorio.

E' gremita la Pieve di Minozzo di ragazzi provenienti da tutta l’unità pastorale sia di Villa sia di Toano, dove Don Giovanni aveva iniziato il suo cammino otto anni prima. Ed è il cammino il tema dell’omelia che è lo stesso Don Giovanni a professare: «Siamo anche noi chiamati a seguire Gesù nel percorso che ci ha mostrato, ed è il Signore stesso che ci indica come si fa».

Un momento dell'omelia di Don Giovanni

La Messa continua, celebrata da tanti sacerdoti giunti per l’occasione, per poi arrivare al saluto finale, che Don Giovanni, con voce rotta dell’emozione, più volte interrompe. «Ringrazio il Signore per il tempo che ci ha concesso di passare insieme, coi giovani, con le famiglie, con tutti; con Don Stefano, col quale ho mosso i primi passi nel ministero, e Don Fernando e Don Graziano, che con affetto mi hanno accolto nella loro vita.» Ma è sempre ai ragazzi, per la loro crescita fisica e spirituale, cui sono rivolti i pensieri di Don Giovanni. E sono proprio loro, che con le loro preghiere, ma anche le loro voci tutte unite insieme nei canti, professano la loro imperturbabile amicizia, la loro stima, la loro speranza affinché il cammino del loro Don sia sereno e costellato di buoni ricordi.

I ragazzi vanno all'altare per le preghiere

Il canto finale, scelto da loro, si chiama “buon viaggio”. Lo hanno cantato in piedi, grandi e piccoli, tutti disposti davanti all’altare, davanti al loro caro Don che inizia un viaggio nuovo. «Quando abbiamo letto del tuo trasferimento in altra Diocesi, in molti hanno sussultato e gli occhi si sono riempiti di lacrime», legge Nazzarena Milani a nome dell’Unità Pastorale, «in questi anni ti sei dedicato alle nostre parrocchie con entusiasmo, fermezza e amicizia. Hai proposto tantissime iniziative, da quelle più audaci alle più, diciamo così, tranquille. Hai mostrato ai bambini, ai ragazzi, agli adulti che una profonda spiritualità non è mai disgiunta da una umanissima concretezza, perché tutto è importante, anche i particolari. In ogni piccola scelta c’è un pezzetto di futuro e di bellezza.»

Dopo la Messa, un momento conviviale presso la Casa Vacanze di Minozzo, struttura fortemente voluta da Don Adelmo Costanzi, parroco emerito mancato a gennaio, dove le comunità si sono riunite nel salutare Don Giovanni, per augurargli un viaggio sereno. Ed è con la certezza che il cammino, per quanto a volte arduo e faticoso, porti frutti buoni come quelli seminati qui, tra queste montagne vinte dalla commozione, che ci salutiamo, e che il sentiero della vita indicato da Dio, anche in modi che a noi a volte sembra di difficile comprensione, sia sempre “gioia piena”.

 

Ecco la fotogallery.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48