Home Sport Lunedì sul campo: Atletico ok, che vittoria del Baiso; manita del Real...

Lunedì sul campo: Atletico ok, che vittoria del Baiso; manita del Real Casina con triplo Morani, Ramiseto capolista, cade il Carpineti

52
0

Weekend altalenante per le nostre formazioni: alcune hanno centrato vittorie importanti, altre sono incappate in risultati negativi. Hanno vinto Atletico Montagna, Baiso Secchia, Real Casina e Ramiseto Ligonchio, pareggi per Cerredolese, Levizzano e Progetto Montagna, perdono Vianese, Collagna e Carpineti. Ma andiamo con ordine, partendo dalla Promozione per arrivare alla Terza Categoria.

E ricordiamo che è già tempo di tornare a giocare, perchè in occasione di giovedì 1° novembre (Ognissanti) i Dilettanti torneranno in campo per un turno di campionato infrasettimanale.

Francesco Corbelli, autore del gol partita per il Baiso

In Promozione grande giornate per le nostre due squadre. Il Baiso Secchia si riscatta dalla sconfitta nel derby con l'Atletico Montagna come meglio non poteva, vincendo sul campo della capolista, prima della gara ancora imbattuta, Modenese. Il Baiso ha fornito una prestazione praticamente perfette, non concedendo alla Modenese neanche una vera occasione da rete, difendendo con ordine, in maniera compatta, e provando a ripartire quando possibile. Decide una rete di Francesco Corbelli allo scadere del primo tempo: un centrale della Modenese tenta il passaggio, ma è attento Paganelli che intercetta e serve Corbelli che, complice una deviazione, è bravo a prepararsi il tiro e ad insaccare il gol vittoria. Nel finale nervosismo per i locali, con Nartey espulso per fallo di reazione, e Salatiello espulso per proteste dopo un contatto dove quest'ultimo ha avuto la peggio rimediano una forte contusione al setto nasale. Il Baiso costringe così la Modenese alla prima sconfitta, e aggancia quest'ultima in vetta alla classifica. La prima posizione è occupata da quattro squadre, tutte a quota 18: Baiso, Modenese, Pieve Nonantola e Arcetana.

Andrea Nutricato, qua in azione col Baiso, ieri decisivo per l'Atletico. Saracinesca

Periodo d'oro per l'Atletico Montagna, che a Villalunga ha la meglio sulla Casalgrandese, in un derby tutto reggiano. Per i ragazzi di mister Montermini è il terzo successo di fila in campionato, il quarto considerando anche il 2-0 di Coppa sul Polinago. Partita dai due volti. Nel primo tempo bene l'Atletico, che dopo una manciata di giri d'orologio sblocca i conti con la rete del classe 2001 Toni. Poi tiene il pallino del gioco, giocando con ordine la palla, cercando varchi per il raddoppio. Raddoppio che arriva allo scadere del primo tempo con Predelli, capocannoniere del campionato con sette reti (al pari di Nadiri del Polinago). In mezzo ai due gol, però, vanno segnalate due grandi palle-gol create dalla Casalgrandese, frutto di un po' di sufficienza dell'Atletico nel giro palla, ma in entrambe le occasioni è super Nutricato, che ieri ha contribuito in maniera decisiva nella vittoria dei suoi, con tante grandi parate. Parate che arrivano nel secondo tempo, quando la Casalgrandese entra con un piglio diverso, mentre l'Atletico è in difficoltà. Al 55' Akilu Issah accorcia le distanze, e nei restanti 35' di gioco Nutricato diventa il protagonista, parando ogni tentativo di 2-2.  Atletico che ora ha 13 punti: +3 dalla zona playout, e -3 dalla zona playoff.

Giovedì 1° novembre il Baiso Secchia (18) ospiterà i bolognesi del Casalecchio (7), mentre l'Atletico Montagna (13) ospiterà la Modenese (18).

Federico Stradi, al 1° gol col Levizzano

In Prima Categoria frena il Levizzano, che dopo sei vittorie su sei, trova un pareggio. Ci sta tutto però, anche perchè è arrivato contro la seconda in classifica Castelnuovo, che lo scorso anno era in Promozione. C'è rammarico perchè il pari, gli ospiti lo hanno trovato solo al minuto 86, con una rete di Carboni, miglior realizzatore dei suoi. La rete del vantaggio per il Levizzano la aveva siglata Stradi, al 1° gol in campionato. Prosegue la striscia positiva della Cerredolese, che dopo la sconfitta all'esordio (era il 16 settembre, Cerredolese-San Damaso 1-2) ha infilato sei risultati utili consecutivi. Ieri è finita senza reti sul campo del Colombaro. Situazione diversa per la Vianese, che non vince da tre turni, e ieri è caduta pesantemente sul campo del Monteombraro: 4-1 il finale. Per i locali reti di Boccher (due, una su rigore), Menabue e autorete di De Luca, mentre per la Vianese ha segnato Luca Campani, al 4° gol in campionato.

Giovedì 1° novembre il Levizzano (19) andrà sul campo del Casalgrande (9), la Vianese (8) ospiterà il Roccamalatina (12), mentre la Cerredolese (10) ospiterà il Monteombraro (8).

 

 

Robert Morani autore di una tripletta. E' a quota 5 gol

In Seconda Categoria, vittoria importante per il Real Casina. I ragazzi di mister Ferrari hanno battuto con un pirotecnico 5 a 3 il Montecavolo dell'ex Christian Venieri, l'anno scorso bomber in biancorosso. Partita iniziata sotto la pioggia, poi nel secondo tempo è uscito il sole, ma il campo era abbastanza viscido, dunque non è stato facile ieri controllare sempre bene la sfera. Sugli scudi bomber Robert Morani, autore di una bella tripletta: quando sta bene, è più di un lusso per la Seconda. Pronti, via, ed ecco l'1-0: Morani trasforma una palla non semplice era defilato sulla destra con poco spazio per indirizzare nello specchio) in un perfetto pallonetto. Il Montecavolo però non ci sta e pareggia i conti con Geraci. Il Real Casina torna in avanti, e dopo un paio di minuti trova un calcio di rigore: sul dischetto va il terzino Fontanesi, che non sbaglia: è 2-1. Alla mezz'ora svarione difensivo del Montecavolo che regala a Morani un'azione a tu per tu col portiere ospite: Morani dribbla l'estremo difensore e deposita in rete per il 3-1. La partita potrebbe essere ormai indirizzata, ma il Montecavolo resta in partita, mentre il Real Casina non gestisce al meglio alcuni palloni. Il Montecavolo accorcia le distanze con Ferrari, che calcia centralmente dalla lunga distanza, ma Torcianti si fa sfuggire il pallone dalle mani regalando agli ospiti il 3-2. E proprio sul finire del primo tempo arriva un gol veramente pazzesco dell'ex Venieri: cross potente, forse troppo, dalla destra, la difesa locale si disinteressa del pallone dando l'azione per finita visto il cross molto potente e lungo, ma Venieri ci crede e con uno splendido tuffo di testa "alla Van Persie" (in Olanda-Spagna 5-1, Brasile 2014)  mette la palla sotto l'incrocio. Si va all'intervallo addirittura sul 3-3.

Nella ripresa è battaglia su ogni pallone, e la sensazione è che per sbloccare la gara serva un gran colpo. Che arriva. Siamo intorno al 60', quando il Casina conquista una punizione in posizione decentrata verso destra. Sulla palla va Zurli: in un primo momento sembra voler crossare, ma poi il numero 7 arretra, riprende la rincorsa, e fa partire una gran botta sopra la barriera. E siamo sul 4-3. Poi ci sono diverse occasioni, una per Morani che con una straordinario esterno destro in spaccata impegna il portiere e una per Magliani, che nella stessa azione sulla ribattuta a botta sicura esalta ancora il portiere ospite. Il 5-3 arriva, con la tripletta personale di Morani che corona una grande prestazione. Corner dalla sinistra, e Morani salta più in alto di tutti insaccando. Poi bravo Torcianti a neutralizzare un contropiede. Da segnalare un infortunio di Tedeschi, attaccante del Montecavolo, che dopo essere caduto sulla linea laterale è rimasto a terra molto dolorante, toccandosi il ginocchio, e non sembra una cosa da poco. Con questi tre punti il Real Casina ora è solo al secondo posto con 16 punti, a meno due dalla capolista Santos.

Il Real Casina tornerà in campo mercoledì 31 ottobre, nella notte di Hallowen, per l'anticipo: il Real Casina (16) andrà sul campo dello Sporting Cavriago (5). Si gioca alle 21.

Moussa Diallo, trascinatore del Ramiseto Ligonchio capolista

In Terza Categoria poteva andare meglio. Non per il Ramiseto Ligonchio, che ha fatto il massimo, cioè vincere in trasferta. E lo ha fatto all'ultimo respiro. Vantaggio firmato dal solito Diallo (capocannoniere con sei reti, al pari di Oddo del Carpineti e Furloni del Collagna) al minuto 22. La Polisportiva Quaresimo al 35' riacciuffa il pari, con un autogol di Dallagiacoma. Quando il pari sembrava scritto, al 90' calcio di rigore per il Ramiseto, e Diallo non sbaglia, regalando tre punti preziosi ai suoi. Ora il Ramiseto Ligonchio è primo da solo con 17 punti, ed è ancora imbattuto. Seconda sconfitta di fila per il Collagna che non vince da quattro turni. Il più quotato Virtus Bagnolo ha strapazzato il Collagna per tre a zero (Reggiani al 35', Marconi al 41' e Vanadia all'88'). Sconfitta strana e pesante per il Carpineti. A 25' dal termine era in vantaggio per 1-0 (Caselli al 15') e con l'uomo in più. Ma nel finale grazie a due punizioni e a un'altra azione lo Sporting Tre Croci trova le reti di Gibellini (65'), Guidetti (85') e Filetto (90'). 25' minuti di black out totale che che arrestano la corsa del Carpineti, che ora è a 6 punti dalla vetta. Ci si aspettava una vittoria dal Progetto Montagna, che ospitava il modesto Invicta Gavasseto. Eppure sono proprio gli ospiti a trovare il gol per primi, con Vezzani. Pareggia i conti Crovi, che evita una sconfitta. Il Progetto è comunque secondo, a meno due dal Ramiseto Ligonchio.

Giovedì 1° novembre il Carpineti (11) ospiterà il Puianello (13), in una prova importante per le posizioni che contano. Derby fra Collagna (7) e Progetto Montagna (15) a Collagna, mentre il Ramiseto Ligonchio (17) ospiterà la Borzanese (11).