Al World Cheese Awards, l’Oscar dei formaggi, il Parmigiano Reggiano vince 64 medaglie: premiato il 50% dei campioni in gara

Nazionale del Parmigiano Reggiano 2018

La Nazionale del Parmigiano Reggiano vince 61 medaglie e centra un grande risultato al World Cheese Awards: la giuria internazionale ha premiato oltre il 50% dei 121 campioni di Parmigiano Reggiano in gara. La competizione, andata in scena venerdì 2 novembre nel prestigioso Grieghallen di Bergen, in Norvegia, ha coinvolto ben 2.472 mila formaggi provenienti da 41 Paesi. Oltre alle medaglie ottenute dalla Nazionale del Parmigiano Reggiano, il Re dei formaggi si è aggiudicato altri 3 premi (una medaglia d’oro, una di argento e una di bronzo) per campioni presentati direttamente da operatori commerciali.

I record non si fermano qui. Quest’anno la Nazionale del Parmigiano Reggiano - composta da 55 caseifici – è arrivata ad essere la più grande missione collettiva mai intrapresa da un formaggio nazionale all’estero. Uno sforzo collettivo che ha fruttato una medaglia Super Gold (miglior formaggio del tavolo), 12 medaglie d’oro, 20 d’argento, 28 di bronzo. Il riconoscimento più prestigioso è stato incassato dalla Latteria Sociale Roncadella per Parmigiano Reggiano DOP stagionato 18 mesi.
"Anche quest’anno la Nazionale del Parmigiano Reggiano ha tenuto alto l’onore della DOP più amata dagli italiani – ha commentato da Bergen Guglielmo Garagnani, vicepresidente vicario del Consorzio Parmigiano Reggiano – le medaglie vinte apportano ulteriore valore a un mercato, come quello dei formaggi, che si conferma crescita”.

“A tutti i caseifici vanno i nostri complimenti e la nostra gratitudine – conclude Garagnani - perché hanno saputo riconfermare i primati che appartengono al sistema del Parmigiano Reggiano. A Bergen, abbiamo vinto anche grazie ai valori che legano il nostro prodotto al territorio: merito di una filiera che ogni giorno impegna migliaia di allevatori e centinaia di caseifici artigianali nella ricerca dell’eccellenza assoluta".
La 32esima edizione del World Cheese Awards si terrà nel 2019 in Italia, più precisamente a Bergamo. Una location che spingerà la Nazionale del Parmigiano Reggiano a puntare ancora più in alto.
"Dopo 18 anni di concorsi – commenta Gabriele Arlotti, ideatore della Nazionale del Parmigiano Reggiano – abbiamo la certezza che, nel complesso, la qualità premia e vince. Merito di caseifici e agricoltori straordinari che fanno un Parmigiano Reggiano che non teme confronti. Quest’anno abbiamo raggiunto un record di presenze, 55 caseifici, diventando così la più grande missione collettiva al mondo".

Piccola curiosità: tutti i caseifici della provincia di Mantova che hanno partecipato alla squadra sono andati a medaglia.

Di seguito il dettaglio delle medaglie vinte dalla Nazionale del Parmigiano Reggiano.

Provincia di Reggio Emilia: 
Latteria Sociale Roncadella: Super Gold (18 mesi), oro (18 mesi), argento (24 mesi).
Antica Fattoria Caseificio Scalabrini: oro (24 mesi).
Società Agricola Dall'Aglio: oro (24 mesi).
Latteria Sociale Garfagnolo (Castelnovo ne' Monti): oro (oltre 30), argento (24 mesi).
Caseificio Cavola (Toano): Argento (18 mesi), Bronzo (24 mesi).
Azienda Agricola Grana d'Oro Vacche Rosse: argento (24 mesi).
Caseificio Il Boiardo - Matilde di Canossa: argento (24 mesi).
Caseificio Sociale Castellazzo: argento (oltre 30), bronzo (24 mesi).
Caseificio Sociale Minozzo  (Villa Minozzo): argento (18 mesi), argento (oltre 30).
Caseificio Milanello - Terre di Canossa: argento (oltre 30) bronzo (24 mesi).
Latteria Sociale del Fornacione (Castelnovo ne' Monti): argento (oltre 30).
Caseificio Sociale Allegro: argento (24 mesi), argento (oltre 30).
Latteria Sociale San Giovanni della Fossa: bronzo (24 mesi).
Latteria La Grande: bronzo (oltre 30).
Latteria Sociale Nuova: bronzo (24 mesi).
Latteria Sociale Barchessone: bronzo (24 mesi).
Latteria San Giovanni di Querciola  (Viano): bronzo (24 mesi).
Latteria Villa Curta: bronzo (24 mesi).
Latteria Due Madonne: bronzo (24 mesi).
Fattoria Fiori di Fiori Pier Paolo (Vetto): bronzo (oltre 30).
Fondo Possioncella: bronzo (oltre 30).

Provincia di Modena: 
Caseificio Razionale Novese: oro (18 mesi), argento (oltre 30).
4 Madonne Caseificio dell'Emilia: oro (24 mesi), bronzo (18 mesi).
Rosola di Zocca Società Agricola Cooperativa: oro (18 mesi).
La Cappelletta di San Possidonio: argento (18 mesi), argento (24 mesi).
Caseificio Dismano: bronzo (24 mesi).
Caseificio Sociale di Casola di Montefiorino: bronzo (18 mesi).

Provincia di Mantova: 
Latteria Vo' Grande, oro (24 mesi): bronzo (18 mesi).
Latteria Sociale Gonfo, oro (24 mesi): bronzo (oltre 30).
Latteria Agricola Venera Vecchia: argento (oltre 30).
Caseificio Croce: bronzo (oltre 30).
Caseificio Frizza: bronzo (oltre 30).
Latteria agricola Mogliese: bronzo (24 mesi), bronzo (oltre 30).

Provincia di Parma: 
Cooperativa Casearia Agrinascente: oro (18 mesi), argento (24 mesi).
Azienda Agricola Mezzadri: oro (oltre 30).
Caseificio La Traversetolese: oro (oltre 30).
Caseificio Sociale Palazzo: argento (18 mesi), argento (oltre 30).
Società agricola Montecoppe: argento (18 mesi).
Latteria Sociale Santo Stefano: bronzo (24 mesi), bronzo (oltre 30).
Caseificio Sociale di Urzano: bronzo (24 mesi), bronzo (oltre 30).
Caseificio Montanari & Gruzza: bronzo (24 mesi).
Caseificio aziendale Fratelli Boldini: bronzo (18 mesi).

Provincia di Bologna: 
Caseificio Sociale Fior di Latte: bronzo (24 mesi).

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Appena letta la notizia della partecipazione a questa manifestazione e degli eccezionali risultati ottenuti, ho provato un’emozione unica e vorrei veramente complimentarmi con i nostri produttori di Parmigiano-Reggiano. Vorrei inoltre complimentarmi con Gabriele che con la semplice formula, non sempre usata, di unire anziché dividere, ha messo assieme quest’eccellenze. Mi é venuta in mente, a questo proposito, la scarpa sbattuta su un tavolo a Bruxelles e ho pensato che é stato sbagliato tutto perché doveva essere picchiata su qualche capoccia all’ONU dove vorrebbero mettere fuori uso sia il Parmigiano- Reggiano che il Prosciutto di Parma perché nocivi alla salute….Altro non aggiungo se non una frase del nostro compianto Enzo Ferrari che recitava che la “Gente tutto ti perdona tranne il successo” e forse si spiega anche tutto questo accerchiamento verso noi Italiani.
    Andrea

    Andrea

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48