Mangia Trekking ha commemorato il 4 novembre tra Cerreto Laghi e Cerreto Alpi (passando per il Ponte del Barone)

“…con l’alpinismo lento commemorando il 4 novembre e promuovendo il  territorio…”

Un momento solenne al monumento agli alpini di Cerreto Laghi, presso la chiesetta consacrata alla Madonna della neve. Nella nebbia, guardando anche ad una lunghezza della catena di ormeggio della vecchia nave Alpino. Raccolti ed ascoltando la tromba dell’associato Gabriele Morini, che eseguiva il silenzio, per ricordare tutti i caduti della Prima Guerra Mondiale. In montagna anche per commemorare uno dei “padri ispiratori”  della loro associazione, l’alpino Antonio Cerchi deceduto in Ortigara.

Così  è cominciata la giornata nell’alto  Appennino, dell’associazione Mangia Trekking. Alpinismo lento fra storia, sport e cultura del territorio. Dopo l’importante celebrazione, tutti in fila, i partecipanti all’iniziativa, con un caratteristico e piacevole trekking in un ambiente boschivo completamente invaso dalla nebbia, da Cerreto Laghi, hanno raggiunto il Ponte del Barone, località situata vicino al paese di Cerreto Alpi.

Qui presso la storica trattoria della famiglia Ferretti Incerti, è stato festeggiato il consolidamento di un nuovo punto di riferimento e d’incontro dell’associazione. Una bella rappresentanza di La Spezia e di Reggio Emilia, nonostante le non buone condizioni meteo ha voluto esser presente nell’alto Appennino, per evidenziare l’importanza di questo esercizio di ricezione turistica. Il bar trattoria del Barone, un servizio sociale, una struttura importante per la vita delle comunità in quel tratto della montagna appenninica.  Con una ricca degustazione di prodotti tipici della montagna, cucinati secondo antiche ricette, la consegna di alcuni premi ai presenti, inviati per la circostanza da alcune aziende di cui l’associazione è testimonial, e la consegna del crest  di Mangia Trekking alla proprietaria del locale, Signora Tilde Ferretti Incerti, si è andata concludendo l’iniziativa. Proseguono così in virtù di interessanti collaborazioni con Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, e nello specifico anche con il Comune di Ventasso, nell’alto Appennino, le attività sportivo-culturali di promozione e valorizzazione dei territori a cura dell’associazione dell’alpinismo lento.

 

 

 

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. In qualità di titolare di uno storico locale di ricezione turistica dell’Appennino Tosco Emiliano, situato al Ponte del Barone, desidero ringraziarvi per l’articolo che il giornale Redacon, dell’Appennino Reggiano, ha riservato ad una interessante attività sviluppata dall’associazione Mangia Trekking in collaborazione con il Comune di Ventasso, sull’Appennino Reggiano, anche se con tardiva evidenza rispetto a quanto abbiano fatto, sull’argomento medesimo, diversi giornali di La Spezia. Siccome l’attività ha riguardato anche la mia trattoria, vi comunico, che si è trattato di una bella attività caratterizzata da tante persone (di La Spezia e Reggio Emilia), che nonostante il cattivo tempo hanno voluto essere presenti, tra Cerreto Laghi e Cerreto Alpi, a rimarcare il ruolo sul territorio anche del mio esercizio. Spero che l’attenzione per il territorio dell’Appennino Reggiano, per le sue realtà economiche e per un’associazione sempre mobilitata nella valorizzazione e promozione dei luoghi dell’alto Appennino, vi esorti, attraverso il vostro autorevole giornale, a sostenere e promuovere sempre più, ogni iniziativa che contribuisce a muovere economia ed a far conoscere quanto di positivo è possibile trovare nelle nostre terre. In un territorio ricco di tradizioni e cultura che piano piano sembra andar spopolandosi.
    Tilde Ferretti Incerti

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48