Addio a Geppe, anima della festa dei “casagai”

Geppe Meglioli, a sinistra, in una bella e recente immagine con la moglie Anna

È una comunità più sola, quella di Valestra, che ieri si è risvegliata senza il volto sorridente di Giuseppe (Geppe) Meglioli, 82 anni, uno dei personaggi più conosciuti del paese e della sua storica festa dei casagai. Una festa che proprio la scorsa estate gli aveva tributato un lungo e meritato applauso per il suo impegno. Dopo una breve malattia, si è spento domenica all’ospedale di Reggio.

Solo pochi mesi fa sono mancati anche gli amici Guido e Imero, altre due colonne portanti del paese.

Geppe, come tutti lo conoscevano, era stato per una vita apprezzato muratore e, in pensione, non disdegnava di fare lavoretti a beneficio della collettività. Coltivava il sogno di una sala polifunzionale per il paese e, anche lo scorso settembre, era attivissimo  nello smontare e immagazzinare tutte le attrezzature in veste della prossima festa. “Certe cose le sapeva fare solo lui e lui in tutto era incredibilmente bravo e umano” lo ricordano dall’Associazione Montevalestra che, per altro, è presieduta dal genero Giordano.

Ieri la piccola chiesa di San Pietro di Valestra non è bastata per contenere tutte le persone accorse per la recita del Santo Rosario. Grazie alla sua attività, infatti, Geppe si era fatto conoscere e stimare in una larga fetta della provincia.

Geppe lascia la moglie Anna, le figlie Olivetta e Lorena, i generi Giordano e Angelo, i nipoti Federico, Eleonora, Annalisa, la sorella Anna e diversi partenti.

Quest’oggi, lunedì 14 gennaio 2019, i funerali con partenza alle ore 14 dalla camera ardente del Santa Maria Nuova e, da lì, alla chiesa di Valestra, dove alle ore 15.15 sarà celebrato il rito funebre e, da lì, dopo la cremazione a Coviolo, le ceneri saranno deposte nel cimitero locale. Qui Geppe, riposerà accanto all'altro figlio Ivano.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Ho conosciuto Geppe circa trent’anni fa, quando giovane tecnico avevo da poco iniziato la professione. Era un muratore che godeva della stima di tutti per la precisione e la passione che metteva nel proprio lavoro, sempre pronto a mettere a disposizione il suo bagaglio di esperienze per superare le difficoltà che man mano si presentavano sul cantiere. Persona gentile, paziente e naturalmente incline all’allegria, lavorare con Lui era un piacere; garanzia di successo e fonte continua di insegnamenti.
    Grazie Geppe per tutto ciò che umanamente e professionalmente mi hai trasmesso, che Tu possa riposare in pace. Condoglianze sentite ai familiari.

    Roberto Cabassi

    Rispondi
  2. Le più sentite condoglianze a tutta la famiglia.

    Caterina e Arturo Marastoni

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48