CuboCasa: un progetto dell’artista Simona Sentieri

Da febbraio a marzo sarà visibile il progetto e installazione dell’artista Simona Sentieri, collocato nella sala piano terra del Comune di Castelnovo ne’ Monti. Eseguito con 144 cassette dipinte per una dimensione di cm 230 x 230 x 230, realizzato con la collaborazione dei bambini della scuola Primaria La Pieve di Castelnovo ne’ Monti e dell’Associazione no profit Legambiente di Castelnovo, nell’ambito del progetto Settimana Verde.

Racconta Simona:

“4 R” a cui corrisponderanno semplici oggetti di appartenenza.
R-ISPOSTA, riuso e riciclo: bottiglie di vetro
R-ISPETTO, materiali biodegradabili: sacchetti di carta
R-ESILIENZA, futuro sostenibile: borsine di stoffa
R-ITORNO, riutilizzo di oggetti in disuso al posto del monouso: stoviglie in ceramica.

Queste sono le 4 R che compongono le 4 facce del CuboCasa che ho pensato di allestire con l’aiuto creativo dei bambini della scuola.
La scelta del cubo è stata da me pensata simbolicamente per “far quadrare i conti” con la Natura, una forma cubica contrapposta alla forma sferica della Terra.
Quindi a ogni R corrisponde un suggerimento contro l’uso della plastica, un’alternativa che, se si vuole, esiste. Basta vederla.

L’installazione è composta da 144 cassette di cartone, usate e destinate a essere riciclate, dipinte una per ogni bambino di tutte le classi primarie.
In psicologia alla figura geometrica del quadrato o del cubo corrisponde il concetto di casa, quindi di accoglienza e dimora, come la nostra Terra, casa e dimora di tutti da conservare e rispettare.
Per questo motivo mi piace l’idea che questo CuboCasa venga accolto nei locali del nostro Comune, luogo e casa di tutti i cittadini, dimora di pace e di rispetto sia umano che ambientalistico.
Un luogo di aspettative e di risposte.

Ringrazio i bambini delle scuole per i loro bellissimi capolavori e le/gli insegnanti che sanno dare veramente stimoli giusti e chiari riguardo la salvaguardia dell’ambiente.
In questa esperienza, traggo la semplice conclusione che l’uomo fin da piccolo mostra l’amore per il territorio e la vicinanza alla Natura anziché al profitto.

I bambini sono il nostro vero patrimonio e la speranza per un cambiamento futuro.
R come...“restiamo un po’ bambini”.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

3 Commenti

  1. BRAVA!Aggiungo questa frase di Massimo Zamboni, che ho imparato a memoria perchè mi è piaciuta tantissimo: -Ancorarsi ai luoghi, al possesso dei luoghi, è una zavorra che ci tiene eterni contro un vento incessante che tutto altrimenti spazzerebbe via.

    Dilva Attolini

    Rispondi
  2. Grazie Dilva Attolini.
    Per tutti è la stessa Terra. Oggi importa che i bambini ne prendano coscienza più di ieri. Il tempo passa e non c’è tempo che si debba sprecare, non c’è tempo che non si possa far qualcosa
    Sui disegni dei bambini c’è sempre il sole e prati verdi e territorio, ci sono radici. Se oggi piantiamo buoni semi domani cresceranno alberi sani.
    Chiedo scusa a tutti i bambini per il mondo che lasciamo. Possiamo solo dir loro la verità ed educarli ad essere meglio di noi.
    Grazie per il tuo bellissimo commento.

    Simona Sentieri

    Rispondi
  3. Ringraziamo Simona, artista dal cuore grande, e tutte le amiche di Legambiente che hanno collaborato con noi, con impegno, entusiasmo ed enorme disponibilità, all’interno del Progetto “Plastica si scrive con 3R”. L’arte e la creatività a servizio di un messaggio importante che sicuramente i nostri bambini hanno colto, anche grazie al suo preziosissimo aiuto.

    Gli insegnanti della Scuola Primaria “La Pieve”

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48