AAA sistemazione cercasi

Riceviamo e pubblichiamo.

----

Oggi pomeriggio (ieri, ndr), mentre mi recavo a fare spesa, ho assistito a una scena curiosa. Due agenti della nostra polizia municipale, due operai con un autocarro, una quantità di grossi scatoloni e Robert, cittadino nigeriano. Mi sono avvicinato e ho chiesto agli agenti se si trattava di un sequestro. “No”, mi hanno risposto, “lo stiamo aiutando a traslocare, questa non è casa sua”. Robert non era tanto contento. Mi è stato riferito che è stata la direzione del supermercato a chiedere al sindaco Bini di allontanare Robert dai locali che ha occupato, che ormai considerava casa sua. Ovviamente a spese del Comune... Una considerazione finale: dopo aver accolto per diversi anni il pacifico e molto religioso (cristiano) cittadino nigeriano, adesso anche la Coop Alleanza 3 e l’amministrazione in scadenza si accorgono che le elezioni sono imminenti?
Un saluto.

(Alessandro Davoli)

P.S. - L’attività di Robert è di leggere la Bibbia e pregare continuamente, nell’atrio del supermercato. Non chiede nulla, saluta e accetta con un sorriso le monetine che clienti ben disposti gli donano. Forse la parrocchia può intervenire per integrarlo e trovargli una sistemazione... oppure, in collaborazione con l’amministrazione comunale, se è possibile, aiutarlo a ritornare in Nigeria?

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Non mi è molto chiaro il motivo e le ragioni di questo intervento del candidato sindaco: sta criticando Bini perchè ha accolto Robert oppure perchè adesso sono stati spostati i suoi effetti personali in via delle elezioni amministrative? – e dire che ci sarebbero tanti argomenti ben più sostanziosi per criticare Bini per l’attività svolta durante il suo mandato , a partire dal taglio degli alberi di viale Enzo Bagnoli – Vuol fare intendere quindi che Bini in qualità di sindaco ha accolto Robert per far contenti quelli pro – accoglienza ma in vista delle elezioni lo fa spostare per accontentare quelli a favore della chiusura delle frontiere, finendo quindi con lo scontentare tutti? Oppure sta dicendo che è stata la Coop che in vista delle amministrative ha richiesto la rimozione del nigeriano sulle note del “La Pieve mormorò non passa lo straniero!”? Ma soprattutto perchè bisogna aiutarlo a tornare in Nigeria, visto che non infastidisce nessuno, non è insistente quando chiede un aiuto economico e passa tutto il tempo a leggere la Bibbia e,che io sappia, non ha mai espresso la volontà di voler andare via da Castelnovo? e perchè la Chiesa dovrebbe trovargli una casa e il comune invece dovrebbe rimandarlo in africa, è la versione moderna del potere temporale in contrasto con il potere spirituale? Sono confuso….

    Cosimo Pagliara

    Rispondi
  2. La legge è uguale per tutti. Purtroppo Robert stava agendo( se pur pacificamente) contro la legge e di conseguenza le forze dell’ordine hanno fatto il loro dovere.
    Smettiamola di strumentalizzare tutto quanto. È giusto ora, aiutare Robert a trovare una nuova sistemazione che dovrà pagare come fanno tutti i cittadini che seguono le regole.
    Se così non fosse, questo caso si potrebbe usare come pretesto in futuro.

    M.B

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48