A Carpineti “Altrimenti ci lasciano a piedi”, dedicato a chi soffre d’epilessia

All'interno del progetto "Altrimenti ci lasciano a piedi", dedicato a chi soffre d'epilessia, un week-end a Carpineti con 2 momenti distinti:

- sabato 9 marzo 2019 alle ore 17:00, presso la biblioteca v. di Vittorio, 8 si parlerà d'epilessia insieme al Dr Erio Scalabrini, direttore del  dipartimento internistico dell'ospedale di Castelnovo né Monti, che sarà a disposizione della cittadinanza per domande e risposte.

- domenica 10 marzo 2019 alle ore 17:00, presso la sala polivalente "Pagoda" del parco Matildico, andrà in scena la commedia "Mai che mi ricordo di chiedergli come si chiama", che sarà preceduta da un breve momento informativo riguardo a questa patologia che colpisce quasi 1 persona su 100.

Con il progetto "Altrimenti ci lasciano a piedi" l'associazione Playing in Epilepsy organizza alcuni eventi sul territorio nazionale per parlare dell'epilessia, chiedendo il sostegno dell'opinione pubblica per poter presentare domanda di sconti sui mezzi pubblici per chi, soffrendo d'epilessia non ha diritto alla patente e per un accompagnatore, cosa che nel nostro Paese non è prevista.

A conclusione porteremo formale richiesta, partendo da Reggio in bicicletta (a testimonianza del disagio) agli organi competenti a Roma.

Le località che sono state finora toccate dall'iniziativa sono: Bologna, Milano, Bibbiano RE, Cles TN.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48