Venerdì per il futuro in Appennino. Le iniziative per il Fridays for future

Venerdì per il futuro in Appennino

Dalle scuole, dai giovani e giovanissimi dell'Appennino tante risposte all’appello mondiale sul clima lanciato da Greta Thunberg sotto la sigla Fridays for future.

Manifestazioni di studenti a Castelnovo ne’ Monti, nel teatro Bismantova e in piazza Gramsci.

Altre iniziative davanti ai municipi, e nelle scuole con girotondi nei cortili, lezioni dedicate, attività promosse dagli insegnanti a da Ventasso, Felina, Casina, come anche nel parmense a Berceto, Scurano, Neviano, Bazzano e Lesignano.

Analoghe e ancor più strutturate iniziative a Castelnuovo Garfagnana con centro nel Palareremita allestito dal Parco Nazionale e in tutti i Comuni della Valle del Serchio. Persino a Sassalbo, dove non c’è più la scuola, i bambini del borgo saranno coinvolti in un girotondo organizzato dai genitori nel Borgo.

La Riserva Mab e il Parco nazionale sono stati sollecitati da studenti e docenti ad essere presenti e a dare un supporto informativo e divulgativo sulle tematiche ambientali connesse al cambiamento climatico. – dice Fausto Giovanelli, presidente del Parco Nazionale - saremo presenti nelle piazze e nelle scuole accanto agli studenti per sostenere questo importante momento partecipativo e di cittadinanza attiva, al fianco dei giovani, promuovendo azioni e riflessioni sul tema del clima e dell’agenda 2030”.

La giornata del 15 marzo avrà un seguito nelle scuole nei prossimi “Venerdì per il Futuro”  attraverso incontri e seminari, e con l’iniziativa “#quaderniperilclima” proposta dalla Riserva Mab Appennino tosco-emiliano.

Il #quadernoperilclima sarà un diario settimanale che ogni venerdì verrà compilato con idee, proposte, riflessioni, azioni per salvare il Pianeta. Le idee, i progetti e le richieste portate avanti da ciascuna classe verranno poi presentati in iniziative pubbliche sul territorio che coinvolgeranno le famiglie, le Amministrazioni Pubbliche, il Parco Nazionale e la Riserva Mab con lo scopo di dar voce alle proposte e alle idee dei giovani per il clima.

Le iniziative delle scuole dell’Appennino sono insieme a tutti gli altri eventi nel Mondo sono registrate sul sito www.fridayforfuture.it.

Redacon seguirà in diretta facebook dalla sua pagina alcune delle iniziative.

***

Anche il Comune di Castelnovo ne’ Monti aderisce alla manifestazione mondiale promossa da Greta Thunberg.

Anche il Comune di Castelnovo ne’ Monti aderisce alla manifestazione mondiale promossa da Greta Thunberg, per far sentire la voce delle giovani generazioni contro l'inquinamento, il riscaldamento globale, e la scarsa attenzione per l'ambiente. Sarà proposta una serie di iniziative informative e didattiche sul territorio.

“Le motivazioni di Greta – spiega l'assessore all'Ambiente Chiara Borghi - sono ovviamente condivisibili, serie e doverose: abbiamo bisogno di cambiare le cose e di invertire la rotta nelle scelte economiche e politiche globali. Lo dobbiamo fare a livello internazionale, e lo stiamo facendo a livello locale, promuovendo progetti ambientali e facendo scelte che diano segnali forti. È un cambio di mentalità assolutamente necessario”.

Domani sarà attivo un punto informativo in collaborazione col Parco nazionale e Legambiente Appennino reggiano in piazza Gramsci, dove sarà presentato un documento sulle foreste d'Appennino di cui il Parco si sta facendo promotore e divulgatore, e sarà possibile per i cittadini sottoscriverlo. Insieme a loro e all'area Mab Unesco, saremo promotori anche dei quaderni del clima, che verranno consegnati a tutte le scuole di ogni ordine e grado, e nei quali studenti e professori potranno scrivere riflessioni, proposte o idee da consegnare alle Amministrazioni comunali del territorio, che incontreranno i ragazzi e rifletteranno e dialogheranno con loro.

Saranno in piazza Gramsci anche i bimbi della Scuola d'infanzia La Pieve per svolgere laboratori, realizzare disegni tematici con i tecnici dell'Area Mab Unesco, Amministratori del Comune di Castelnovo e volontari Legambiente.

Visioneranno il video di Greta in sala del Consiglio, in Municipio, e faranno un girotondo simbolico intorno alla piazza. Momenti di riflessione e informazione saranno anche in altre scuole di Castelnovo: alla Giovanni XXIII, nelle altre sezioni de La Pieve, e a Felina verrà proposto il video di Greta e dopo aver dialogato insegnanti e ragazzi faranno girotondi simbolici intorno alle loro scuole per chiedere maggiore impegno sui cambiamenti climatici.

I ragazzi più grandi, degli Istituti Superiori Cattaneo e Mandela, hanno organizzato un importante momento informativo e didattico al Teatro Bismantova, dove verrà proiettato un video sui cambiamenti climatici. Anche in questo caso seguirà un incontro con esponenti del Parco nazionale e gli amministratori sulle emergenze ambientali.

“Tutte queste attività didattiche e laboratoriali – conclude Chiara Borghi – hanno lo scopo di creare un percorso di cittadinanza attiva, partecipazione e sensibilizzazione i giovani, ma ancor più noi adulti, sui temi ambientali, che mai come oggi sono diventati emergenze. Le istituzioni sono al fianco delle scuole e dei giovani in questo compito educativo e nel percorso politico e fattivo che tutti ci troviamo ad affrontare. Quello climatico è un tema di forte responsabilità, che ci impone di scegliere e agire, anche a livello locale, per programmare e progettare attività e fare scelte responsabili nei confronti del nostro territorio e del mondo intero”.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48