Pieve di San Vitale e castello di Carpineti: l’obbiettivo è il turismo sostenibile facendo rete

Domenica 31 marzo, alle ore 15,30, si aprirà ufficialmente la stagione 2019 per il castello di Carpineti e la pieve di San Vitale.

Le due meraviglie, incastonate in un diffuso patrimonio storico e ambientale che non ha eguali nell'intero territorio emiliano, a partire dall’ultima domenica di marzo, (meteo permettendo) saranno quindi pronte ad accogliere nel migliore dei modi turisti e curiosi.

Cannocchiale Castello Carpineti

Il binocolo panoramico, acquistato dall'amministrazione comunale e installato da pochi giorni sul terrazzo posto alla sommità del mastio matildico, sarà di certo una attrattiva in più per chi visiterà la residenza prediletta della Grancontessa. Questo strumento consentirà, in un batter d’occhio, di spaziare con lo sguardo dal crinale tosco-emiliano alla pianura padana, per spingersi nelle giornate terse su, su, fino alle Alpi.

Inaugurazione ore 15,30.

San Vitale

Il complesso monumentale posto sulla rigogliosa sommità del Monte Leto, invece, accoglierà gli ospiti in un piccolo gioiello ricavato proprio nel cuore della pieve di San Vitale: il museo lapideo. I visitatori, immersi in un’armoniosa fusione di luci e colori - dalle ore 17,00 in poi - saranno accompagnati da un’esperta in comunicazione storica-territoriale e potranno così ammirare con ancora maggior coinvolgimento alcuni splendidi reperti in pietra, i più antichi dei quali risalgono all’epoca della presenza bizantina in questi luoghi (VIII secolo). Si invitano quindi curiosi e appassionati di storia e natura a cogliere questa interessante occasione, in attesa dell’imminente apertura di bar, ristorante e ostello ricavati all’interno dell’antica canonica.

Castello Carpineti

Da mattina a sera, inoltre, chi vorrà fare due passi, potrà autonomamente transitare da un sito all’altro, percorrendo a passo tranquillo (in circa 1 ora e 30 minuti) il sentiero Dorato. Questa camminata sarà sicuramente un toccasana naturale e salutare al 100%.

Capitello San Vitale

Bailando por La Vida e Gruppo Storico-Folkloristico il Melograno -gestori, rispettivamente, del complesso del San Vitale e del castello di Carpineti- sono dunque pronti ad affrontare la sfida di attrarre e coinvolgere nuovi visitatori, anche lontani. La collaborazione posta in essere tra queste due associazioni è un’ulteriore conferma che finalmente, anche nei nostri territori, si sta affermando la feconda logica della partnership.

In questo caso si tratta di due realtà carpinetane, animate e condotte da persone del luogo - che amano Carpineti ma che restano aperte al mondo - che stanno dando vita ad un nuovo cammino, votato al turismo pensato e attuato in modo professionale.

Trifora. Pieve San Vitale

Domenica 31 marzo finalmente comincia una nuova avventura. Che sia scelto come meta enogastronomica, culturale, storica o legata a sport e attività nella natura, questo territorio - secondo le due associazioni - può e deve essere una destinazione esperienziale dalle caratteristiche uniche e appaganti.

Carpineti vi aspetta. Ore 15,30 inaugurazione del binocolo panoramico al castello e ore 17,00 inaugurazione dell’area monumentale e del museo lapideo di San Vitale.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Abbiamo dei castelli meravigliosi ma quello di Carpineti è straordinario e da lassù si gode un panorama incantevole. Bravo Sindaco e bravi i gestori. Fare sempre meglio e di più.

    Enzo Fontana

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48