Carpineti. Futuro Comune presenta la lista e il programma: servizi alla persona, ambiente, cultura, ascolto e trasparenza

Lista Futuro Comune. Candidato sindaco Patrick Fogli

Servizi alla persona, ambiente, cultura, ascolto, trasparenza sono i temi principali del programma presentato da Futuro Comune, la lista civica che si candida alle prossime elezioni amministrative per il comune di Carpineti. Un gruppo che vuole occuparsi del presente guardando al futuro, mettendo al servizio della comunità competenze, professionalità, entusiasmo.

La lista che affianca il candidato sindaco Patrick Fogli, 48 anni, è composta, in rigoroso ordine alfabetico, da Nanda Baldelli (56 anni), Fabio Caliceti (42 anni), Mattia Caselli (30 anni), Chiara Elisetti (40 anni), Michele Filippi (29 anni), Guido Gazzotti (39 anni), Luca Ibattici (54 anni), Rita Migliaccio (68 anni), Stefano Paolini (40 anni), Catia Pellegrini (50 anni), Diletta Pignedoli (30 anni), Paolo Zini (44 anni).

Il programma che ci proponiamo di svolgere nei cinque anni di mandato non vuole essere un libro dei sogni, non sono promesse elettorali, ma un piano di lavoro a cui vogliamo attenerci con scrupolo.

La discarica di Poiatica è chiusa. La lettera della Regione è chiara e per noi nessun tipo di rifiuto deve più essere conferito, nemmeno nell’opera di post mortem. Occorre vigilare con grande attenzione sui lavori di ripristino dell’area, sia dal punto di vista idrogeologico sia da quello degli appalti. Allo stesso tempo bisogna ragionare di un progetto di riqualificazione, sensato e realizzabile, che restituisca la zona al territorio e ai suoi abitanti.

Dal punto di vista ambientale bisogna potenziare la raccolta differenziata, ragionare sulla quantità di rifiuti prodotta, sul riuso, sul riciclo, sull’educazione ambientale a partire dalle scuole. L’ambiente in cui viviamo è la nostra risorsa più grande e va protetto anche quando ci divertiamo. Per questo avremo un occhio di riguardo per le manifestazioni ecosostenibili.

L’ASP Don Cavalletti deve rimanere pubblica, vorremmo potenziare il Servizio di Assistenza Domiciliare e al contempo ottimizzare il Centro Diurno anziani. Non si può ragionare sull’assistenza soltanto in termini economici.

Occorre fornire servizi per tutte le età della vita. Portare il micronido al massimo della capienza, progettare un servizio estivo che vada dalla prima infanzia alla secondaria di primo grado, occuparsi di inserimento lavorativo, disagio sociale, disabilità, con particolare attenzione ai progetti sul Dopo di noi.

Vogliamo realizzare, in collaborazione con l’Istituto comprensivo, progetti di inclusione e di cittadinanza attiva che sviluppino competenze civiche a partire dal ripristino del Consiglio Comunale dei ragazzi e delle ragazze e, anche per questo, riqualificheremo l’area dietro la scuola secondaria di primo grado per farne un playground, riprendendo il progetto realizzato dall’ultimo Consiglio Comunale dei ragazzi nel 2014.

L’amministrazione deve ricominciare a programmare l’attività culturale.

Il lavoro delle tante associazioni presenti sul territorio è prezioso e fondamentale, ma non può essere l’unica forma di programmazione culturale. L’amministrazione non è solo coordinamento, ma deve essere proposta.

La biblioteca deve tornare al centro dell’attività culturale, non più solo come contenitore di eventi, ma sede del Servizio Cultura, punto centrale di una rete di luoghi che definiscono il patrimonio culturale del Comune: Palazzo Cortina, il Castello delle Carpinete, San Vitale, Parco Matilde.

Vogliamo rendere disponibili online una vasta rete di servizi e aprire un canale di comunicazione diretto con i cittadini attraverso la nascita dei profili social del comune. Punto fondamentale è l’ascolto dei cittadini e di tutte le frazioni, non solo in campagna elettorale, ma con incontri pubblici periodici e l’istituzione di un assessorato alle frazioni.

Vogliamo valorizzare le imprese produttive e l’indotto dei prodotti alimentari Made in Carpineti, creando un marchio di qualità attraverso il progetto CarpinEat, rivolto ad aziende agricole, allevamenti, imprese di trasformazione, forni, macellerie, negozi di vendita di prodotti alimentari, ristorazione, fiere, eventi. Un progetto che parta dalla mappatura della filiera e coinvolga una politica commerciale, una strategia di comunicazione e di collaborazione, una seria informazione sulla possibilità di accedere a bandi.

La proposta sportiva parte dalla volontà di stimolare la collettività a condurre uno stile di vita sano e salutare, con molta attenzione alla nutrizione e al movimento, senza mai perdere di vista l’aspetto ludico. Il progetto Carpineti Palestra naturale, si occuperà, fra le altre cose, della valorizzazione delle strutture sportive del territorio, con il rifacimento del campo A e una rete di percorsi vita attrezzati lungo i cammini più frequentati, di giornate dedicate all’educazione alimentare, allo stile di vita sano, all’educazione fisica.

Un’attenzione particolare, come abbiamo anticipato nei giorni scorsi, verrà data alla Sicurezza delle strade, alle aree di sosta per i mezzi pubblici, allo stato delle infrastrutture esistenti.

È solo un estratto delle proposte che abbiamo pubblicato integralmente sul nostro profilo Facebook.

Sabato 4 maggio, alle 10.30 in piazza della Repubblica a Carpineti e alle 20.30 al bar Sport di Valestra comincia la nostra campagna elettorale sul territorio.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48