Pioggia, freddo e bufere di neve in crinale: una raffica ha toccato i 120 km/h sul Cusna

Sul Cusna si sono toccati i -3° alle 4 del mattino si oggi, domenica 12 maggio, 6° stamane a Felina e Casina, contro gli oltre 15°C del caldo giorno precedente. E ieri sera una raffica di vento sul monte più alto ha toccato i 120 Km/h.

Da questa notte piove incessantemente nel nostro Appennino e i fiumi sul fare della sera di domenica si presentano ingrossati. Come rilevato da Reggio Emilia Meteo, la notte tra sabato e domenica è stata caratterizzata da tuoni e raffiche di vento, pioggia e bufere di neve nella parte più alta. 22 i mm d'acqua mediamente caduti dall'inizio della pioggia in nottata a Felina, 35 i mm a Casina, ma la precipitazione è ancora in corso. Secondo le previsioni non andrà meglio nei prossimi giorni, con temperature ancora in calo e altri rovesci.

Si registrano di conseguenza disagi su alcune strade provinciali. Al momento, fortunatamente, non si segnalano frane, ma diversi tratti stradali sono stati allagati, spesso a causa della carente manutenzione da parte dei proprietari di terreni privati che non consente una corretta regimazione delle acque.

Sulla Sp 8 in particolare, a Strambiana di Villa Minozzo, nei pressi dell'incrocio per Sassatello, gli allagamenti sono stati provocati da un terreno a monte da poco sottoposto a operazioni di taglio alberi: l'insufficiente pulizia dopo il disboscamento ed il mancato mantenimento dei fossi hanno in pratica fatto sì che le strade forestali utilizzate per far transitare i mezzi si siano trasformate in veri e propri torrentelli di acqua. Fango e detriti, arrivati sulla strada provinciale, hanno a loro volta occluso i tombini di attraversamento, rendendo ancora più complicata la circolazione.

Sul posto sono intervenute nel primo pomeriggio di oggi una pattuglia della Polizia provinciale e una squadra di pronto intervento del Servizio Infrastrutture della Provincia di Reggio Emilia, dotata di un escavatore.

Analoghi problemi, a causa della scarsa manutenzione dei fossi privati a monte delle strade, si sono registrati nel pomeriggio sulla Sp 9 – a Calcinara di Castelnovo Monti e all'incrocio con la strada comunale per Berzana – nonché sulla Sp 19 a Ponte Secchia di Baiso. Anche in questi casi sono intervenuti Polizia provinciale e personale e mezzi del Servizio Infrastrutture, nonché – a Baiso – del Comune.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48