Staindubatta ed Esterina in concerto a Ligonchio per la rassegna “Cose nelle Bogge”

Prenderà vita Domenica diciannove maggio verso le cinque di sera, la stagione di eventi Cose nelle Bogge. Piccoli tesori pescati in fondo alle tasche, in lievi ricerche, ospiti conosciuti.

A gestire il tutto Traffico di Voci, nella biblioteca sotto il teatro del paese si alterneranno mostre artistiche, letture, presentazioni di libri, giornate astronomiche, disegni e altro ancora.

Da ormai sei anni la rassegna anima il sabato pomeriggio del crinale, gli appuntamenti sempre alle cinque di sera. Per questa stagione però, l’apertura è stata fissata per domenica diciannove Maggio, sempre alle cinque di sera. Ci sarà l’inaugurazione della mostra “Disintegrarte” a cura del Movimento Appenninico Lanacanista, con esposizione di opere di Gianluca Stefanelli, PierDario Galassi, Roberto Giorgini, Simona Sentieri, Francesco Correggi e Fabrizio ‘Fabretti’ Ugoletti. Seguirà il doppio concerto di gruppi di là dal Passo: Staindubatta e Esterina.

La stagione continuerà secondo il programma e non mancheranno gli ospiti storici, come Mauro Moretti e i suoi disegni, Maico Morellini e le sue pensate fantascientifiche, Le Falistre e il Cinc Cerr cor, Pier Giorgio Ferretti integralista del dialetto, Alessandra Zanichelli con un pomeriggio dedicato all’astronomia, relatore di alcuni eventi sarà sempre Giorgio Pregheffi.

Staindubatta ed Esterina in concerto. 

Appena di là dal Passo c’è un gruppo musicale che ha fatto del ‘radicamento al territorio’ la sua bandiera. Gli Staindubatta suonano musiche post rock e elettroniche cantando in dialetto, in dialetto Garfagnino, perché sono della Garfagnana. Una scelta non facile, e poco di mercato, anche, ma il segreto sta proprio tutto lì: da un rialzo sopra Corfino, in fondo a una stretta viuzza sterrata, suonano e cantano quello che sentono e vedono intorno, perché quello è ciò che sono, altro non potrebbero essere. E la cifra di schiettezza e cuore che trasmettono musica e parole, seppur ostiche, creano un fluido che sovrasta la lingua e il parlato comune. Tutto arriva in esplosioni di volume, tutto passa in potenza. Gli Staindubatta, hanno già ‘svalicato’ un paio di volte, suonando al teatro i Mantellini di Villa Minozzo e in teatro a Castelnovo ne Monti.

Poco più giù, nel fondovalle prima di Lucca, gli Esterina agglomerano moderno post rock con testi fini e taglienti, in Italiano corrente, marcato accento Toscano. Musiche spesso delicate per parole lievi, o ritmiche scalpitanti in parole crude e decise, o decisive.

Non sappiamo se questi due gruppi suoneranno a Ligonchio perché sono bravi, o sono bravi perché suoneranno a Ligonchio.

 

Fattostà che lo faranno.

(Traffico di voci)

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48