Cai. “Giornata dei Sentieri”, volontari impegnati nella manutenzione della rete escursionistica reggiana

Domenica 26 maggio la Sezione reggiana del Club Alpino Italiano e le sue Sottosezioni organizzano la "Giornata dei Sentieri": oltre 50 volontari del Cai coordineranno i soci impegnati nella manutenzione di molti sentieri dell'Appennino reggiano. La giornata terminerà nel primo pomeriggio per permettere ai volontari di partecipare alle elezioni.

La rete escursionistica reggiana, con i suoi circa 1250 km di sentieri, è la più importante dell'Emilia-Romagna, e comporta un costante impegno per la manutenzione e la segnaletica. «In questa giornata - spiega Elio Pelli, responsabile della Commissione sentieri del Cai Reggio Emilia - le varie squadre operative svolgeranno la manutenzione dei sentieri, con lo scopo di coinvolgere anche appassionati di escursionismo digiuni di tecniche di manutenzione, spiegando loro come viene svolta.. Sia quest'anno che lo scorso anno la Giornata ha assunto un valore particolare. Il gelicidio del 2018 e la nevicata dei giorni scorsi hanno infatti lasciato il segno sui nostri sentieri: sarà un lavoro grosso rimetterli in sesto».

Solo la Sezione reggiana cura la manutenzione di 715 km di sentieri, grazie alle convenzioni con molti Comuni (Viano, Baiso, Toano, Villa Minozzo, Ventasso, Vetto, Casina, Canossa, Vezzano, Quattro Castella e San Polo, Scandiano, Novellara, Reggiolo, Reggio Emilia) e alla collaborazione con i Comuni della Val d'Enza. Si tratta di sentieri che si sviluppano sia sull'Appennino ma anche in pianura, come quello nelle Valli di Novellara e Reggiolo e sull’asse del torrente Enza fino a Brescello.

«A questa rete - aggiunge il presidente del Cai reggiano Carlo Possa - vanno sommati i 425 km di sentieri nel Parco Nazionale dell'Appennino tosco-emiliano, e in questi anni il Cai ha sempre provveduto alla loro manutenzione. La convenzione con il Parco è scaduta da tempo: auspichiamo che venga rinnovata al più presto. Riteniamo che la rete escursionistica sia una delle infrastrutture più importanti per il turismo nel Parco Nazionale, pochissimo costosa e ad impatto zero».

«L'impegno dei volontari del Cai - prosegue Elio Pelli - non è chiaramente concentrato solo nella giornata del 26 maggio, ma si sviluppa nell'arco di tutto l'anno: solo nel 2018 i volontari del Cai reggiano sono stati impegnati in oltre 330 giornate di manutenzione sui sentieri».

Anche la Sezione Cai di Castelnovo ne' Monti è impegnata nella manutenzione dei sentieri, in particolare nell'area di Bismantova e del crinale. In tutta la provincia collaborano poi con il Cai altri volontari e associazioni.

«Nella "Giornata dei Sentieri", - conclude Carlo Possa - che sarà anche un momento di incontro e di scoperta del nostro splendido territorio, il Cai metterà particolare cura ad alcuni percorsi escursionistici che attraversano la provincia, come il Sentiero 672 (che da Brescello arriva a Ciano d'Enza), al Sentiero Spallanzani, che arriva a San Pellegrino in Alpe partendo da Reggio Emilia, e al Sentiero dei Ducati, che va da Quattro Castella al Passo di Lagastrello».

Per informazioni sulla "Giornata dei Sentieri": Elio Pelli tel. 340 7273977.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48