School in Britain. Speakeasy a cura di Chiara Ganapini, Francesca Colombani e Luca Prampolini

Prosegue la collaborazione fra il Liceo Linguistico “Cattaneo-Dall’Aglio” e Redacon.

"Speakeasy", una rubrica curata dagli studenti.

-----

School in Britain

 

Chiara Ganapini, Francesca Colombani e Luca Prampolini

We are all accustomed to considering British schools as those we see in films with uniforms and lockers, but we don’t know how they exactly do work.

The first thing which must be said is that public school in England is free and it’s called “maintained school”, instead private schools, which are not free, are called “independent schools”.

Furthermore, schools in Britain are very different from ours, starting from the school cycles: we have three school cycles:

-elementary school from 5 to 10 years.

-middle school from 11 to 13 years.

- high school from 14 to 19 years.

Instead in England there are three stages in the school system system:

1)Primary Education: from 5 to 11 years.

Mandatory school starts at 5 years and is divided in three stages:

Infant (from 5 to 7 years)

Junior (from 7 to 11 years)

Infant and Junior (from 5 to 11 years)

2)Secondary Education: which covers the bracket of students between 11 and 16 years (when the mandatory school finishes).

Students at this age must attend 24 hours a week of lesson. A normal school day is composed of a morning lesson (from 9am to 12am), followed by two hours in the afternoon (from 2pm to 4pm), with, of course, a lunch break in the middle.

3)Tertiary Education: This part of the Education system is not obligatory, but quite a big percentage (near 90%) of the number of total students continues to attend school until 18 years to obtain a School-Leaving Certificate, essential for the enrolment at university.

Higher education is structured according to a system established in 1938, then perfectioned. This system is divided in:

-Grammar schools (which correspond to our “licei”)

-Technical schools (which correspond to our “Istituti tecnici”)

-Modern schools (which correspond to our “Istituti professionali”).

Then there are those which are called “Public schools” but they don’t have anything “public” ,because they are actually private schools.

Moreover in England the idea of ‘classroom’ is quite different from ours: each subject has its own classroom and students have to change it at every period (this system is similar in the US).

Usually oral tests do not exist, but there are many multiple choice tests for all the subjects, besides normal written tests. Also the evaluation system is totally different: it employs letters instead of numbers, in which A is the highest mark and G the lowest.

The school year is devised in three “Terms”: Autumn term (which goes from September to December), Spring term (which goes from January to March) and, the last, the Summer term (which goes from April to July).

School holidays in Britain are slightly different from ours, the main ones are in summer and last more or less six weeks (from the middle of July to the first days of September), then there are two weeks for Christmas holidays and for Easter, but also an entire week in October and another in February.

In England GCSE (General Certificate of Secondary Education)is the first exam taken by pupils in secondary education: this exam, which is taken at the age of 16, is set on national parameters and its structure contains an exam for every single subject.

In conclusion, there are many differences between our schools and English schools, each one has its advantages and disadvantages: from some points of view Italian schools should take English schools as an example, like the start time of lessons, which is too early in Italy.

Chiara Ganapini, Francesca Colombani e Luca Prampolini, classe 4Q, Liceo Linguistico Dall’Aglio

Traduzione:

Solitamente noi immaginiamo le scuole inglesi come quelle che siamo abituati a vedere nei film con tanto di uniformi e armadietti, ma non sappiamo precisamente come funzionano. La prima cosa da dire è che in Inghilterra la scuola pubblica è gratuita ed è chiamata “Maintained School”, invece le scuole private, che non sono gratuite, sono chiamate “Independent Schools”.

Inoltre le scuole inglesi sono molto differenti da quelle italiane, partendo dai cicli scolastici, noi ne abbiamo tre:

Scuole elementari, che vanno dai 5 ai 10 anni

Scuole medie, che vanno dagli 11 ai 13 anni

Scuole superiori, che vanno dai 14 ai 19 anni.

Invece in Inghilterra l’educazione è divisa in tre settori:

1)Primary Education: da 5 a 11 anni.

L’obbligo scolastico comincia a 5 anni ed è diviso in altri tre cicli:

Infant (da 5 a 11 anni)

Junior (da 7 a 11 anni)

Infant e Junior (da 5 a 11 anni)

2)Secondary Education: che copre la fascia d’età fra gli 11 e i 16 anni (età in cui termina l’obbligo scolastico).

Gli studenti in questi anni devono frequentare necessariamente 24 ore di lezione settimanali di lezioni.

Una normale giornata scolastica è costituita da una lezione mattutina (dalle 9 alle 12), seguita da 2 ore nel pomeriggio (dalle 14 alle 16) con, ovviamente, una pausa pranzo nel mezzo.

3) Tertiary Education: Questa parte del sistema educativo non è obbligatoria, ma una grande percentuale (quasi 90%) del numero totale degli studenti continua a frequentare la scuola fino ai 18 anni, per ottenere un diploma superiore, necessario per l’iscrizione all’università.

L’educazione di secondo grado è strutturata secondo un sistema stabilito nel 1938 e poi perfezionato. Questo sistema è suddiviso in:

Grammar Schools (che corrispondono ai nostri Licei)

Technical Schools (che corrispondono ai nostri Istituti Tecnici)

Modern Schools (che corrispondono ai nostri istituti professionali)

Poi ci sono quelle chiamate “Public Schools” , ma che non hanno nulla di “Public”, perché sono in realtà scuole private.

In più in Inghilterra non esiste una suddivisione in classi degli studenti: ogni materia ha la sua aula e gli studenti devono cambiarla a ogni ora (questo aspetto è molto simile a quello delle scuole americane).

Di solito, le interrogazioni orali non esistono, ma ci sono molti test a risposta chiusa per ogni materia, oltre ai normali test scritti. Anche il sistema di valutazione è totalmente diverso: esso utilizza le lettere invece che i numeri, infatti A è il voto più alto e G quello più basso.

L’anno scolastico è diviso in tre “terms”:L’ “Autumn Term” (che va da settembre a dicembre), lo “Spring Term” (che va da gennaio a marzo) e, l’ultimo, il “Summer Term” (che va da aprile fino a luglio).

Le vacanze scolastiche in Inghilterra sono abbastanza differenti dalle nostre, le più lunghe sono in estate e durano più o meno sei settimane (dalla metà di luglio ai primi giorni di settembre), poi ci sono altre due settimane per Natale e per Pasqua, ma anche un’intera settimana in ottobre e un’altra in febbraio. In Inghilterra il GCSE è il primo esame affrontato dagli alunni che fornisce un titolo di istruzione secondaria superiore, questo esame sostenuto all’età di sedici anni, basato su parametri nazionali la cui struttura contiene un esame per ogni singola materia.

In conclusione, ci sono molte differenze fra le nostre scuole e quelle inglesi, ognuna ha i suoi vantaggi e svantaggi, per alcuni punti di vista le scuole italiane dovrebbero prendere esempio da quelle inglesi, a partire dall’orario d’inizio delle lezioni, che in Italia è troppo presto.

Chiara Ganapini, Francesca Colombani e Luca Prampolini, classe 4Q, Liceo Linguistico Dall’Aglio

Le altre lezioni di inglese.

 

 

 

 

 

 

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48