Accoglienza a braccia aperte a Illingen per i ragazzi d’Appennino

Riceviamo e pubblichiamo.
-----
È stata un’accoglienza fantastica.
Arrivati ad Illingen i nostri ragazzi sono stati accolti dalle famiglie tedesche come se fossero loro figli.
Raoul, membro del comitato Gemellaggi: “Ci aspettavano entusiasti, felici di accoglierci, come ormai ogni anno quando entriamo nel loro paese. Le famiglie hanno preso in consegna i ragazzi trattandoli come figli loro, hanno abbracciato e baciato subito i loro nuovi figli, organizzando la cena con grigliate tra famiglie stesse così da far stare i ragazzi  bene. Qualcuno è riuscito anche a cenare a bordo piscina. Una sensazione bellissima che ha riempito il cuore di sorrisi.”
Luciano Fuschillo presidente dell’associazione Unitas: “Essere accolti così, entrare nelle loro stanze prima di conoscere le loro usanze è davvero un qualcosa di unico ed emozionante.
Trovare persone che per accoglierci hanno ceduto a noi i loro letti per poi adattarsi loro in altre stanze è un gesto immenso che segna molto e che sottolinea soprattutto il bello dell’accoglienza.
In un momento come questo non posso non pensare a come trattiamo le 40 persone della Sea Watch e a come siamo stati accolti noi, 45 persone in Germania. Restiamo umani... Sempre, e continuiamo a sognare un mondo migliore fatto di pace, fratellanza e serenità.”
(Luciano Fuschillo)
Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48