Vento a oltre 75 km/h sulla provincia, raffiche di caduta in uscita dal temporale

Le raffiche di vento che, nel tardo pomeriggio di lunedì 1 luglio, hanno interessato il medio Appennino e buona parte della pianura sono classificabili come “downburst” o “raffiche di caduta”.

Nello specifico, le raffiche di caduta sono venti anche violenti in uscita (o, appunto, in caduta) dalla struttura temporalesca che ha colpito la parte occidentale della provincia. Tali raffiche possono produrre danni anche ingenti e su aree estese; al contrario, un'eventuale tromba d’aria, che ruota su stessa, dunque su un asse verticale, causa danni lungo un corridoio ben definito.

Dalla rete di monitoraggio di ReggioEmiliaMeteo (Fig. 1) i colpi di vento più intensi sono stati registrati a Borzano (Albinea), con 77,2 km/h di raffica massima, 64,4 i km/h misurati a Carnola di Castelnovo ne’ Monti, 61,2 ad Arceto di Scandiano.

Fig. 1: raffiche massime registrate dalla rete di monitoraggio di ReggioEmiliaMeteo

 

Fig. 2: precipitazioni delle 18.40 viste dal radar, su App e sito web.

 

Fig.3: fulminazioni rilevate tra le 18.00 e le 20.00, su App e sito web

 

 

 

 

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48