Febbio: il fantasy si tinge di giallo con le scrittrici Roberta Dieci e Chiara Guidarini presso la biblioteca

Interno della biblioteca di Febbio

Si terrà il 10 agosto, in occasione della tradizionale sagra di San Lorenzo a Febbio, la presentazione dei libri di due autrici della montagna: Lotus. Le anime di Aoroa di Roberta Dieci, di Romanoro (Mo), e Veritatis della minozzese Chiara Guidarini.

All’interno della rassegna “Libri da gustare” Villa Cultura organizza, in collaborazione con la biblioteca di Febbio, l’incontro con due romanzi di genere diverso tra di loro: fantasy e giallo storico.

I libri si gustano, si assaporano le parole, si sente il profumo della carta stampata. Si amano con gli occhi. E se poi sono raccolti e raccontati all’interno di una piccola, amata, biblioteca, ci si sente immediatamente a casa.

Roberta Dieci e il suo nuovo libro "Lotus. Le anime di Aoroa"

Ai piedi del Gigante, la piccola e accogliente biblioteca di Febbio custodisce il sapere della montagna, la cultura, storie che si raccontano tra le pagine di libri meravigliosi. È frutto del lavoro dei volontari Angelo Mottini, Carla Conti e Daniela Salardi, un gioiello unico e prezioso che brilla come una perla al sole, un valore aggiunto alla seggiovia che conduce fino al cuore del Gigante.

Lotus. Le anime di Aoroa è un romanzo ricco di azione, magia e mistero, in cui convivono la mitologia greca e le sue leggendarie figure, dalle Arpie ai Titani, antichi codici segreti, richiami ad epiche battaglie e a grandi condottieri della classicità, e un particolare uso del succo del fiore di Loto che deriva dal mito di Er della Repubblica di Platone: “E chi di volta in volta ne beveva si dimenticava di ogni cosa”.

Chiara Guidarini (centro) durante il primo appuntamento della rassegna "Libri da gustare"

Veritatis racconta dei nostri luoghi, delle leggende legate al Cusna, di valli infinite e manieri oscuri e tenebrosi. Racconta della Rocca di Minozzo, cara all’autrice, e dell’abazia di Marola, porto di quiete ma anche di mistero. Un giallo storico ambientato alla fine del XIV secolo, dove tra leggenda e realtà si muovevano ordini sacri capaci di tramandare il proprio operato fino ai giorni nostri.

Sarà Paola Ranzani, che in altre occasioni ha proposto nuovi scrittori, gestendo per altro il bookcrossing estivo nel capoluogo, a moderare l’incontro: le scrittrici parleranno al pubblico delle loro opere, le racconteranno, accoglieranno eventuali domande.

Appuntamento per le 17:30, dunque, in biblioteca a Febbio, per un evento nell’evento.

 

 

Locandina evento

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48