Ci ha lasciato Eletta Agostina Castagnoli di Stiano di Toano. Il pensiero di Marzia Iori

Eletta Agostina Castagnoli

Il giorno 31 agosto, all’età di 96 anni, è mancata all’affetto dei suoi cari Eletta Agostina Castagnoli, vedova Belli, di Stiano, donna di carità e fede profonde. Il S. Rosario sarà recitato lunedì 2 settembre alle ore 20:30 presso le Camere Ardenti dell’ospedale S. Anna di Castelnovo ne’ Monti, da dove mercoledì 4 settembre alle ore 10:00 partirà il corteo funebre alla volta della Chiesa di Corneto ove saranno celebrate le esequie. Non fiori ma eventuali offerte alla Croce Rossa di Toano.

Riportiamo il pensiero di un’abitante del piccolo borgo di Stiano a ricordo della compaesana Eletta e delle donne che, come lei, sono simbolo di forza nonostante le avversità della vita.

---

Alle Donne Forti di Stiano

Dolce e Cara Eletta anche tu ora te ne stai andando, lasciando questo povero paese di montagna sempre di più disabitato.

Disabitato di figure forti e sacre come voi Donne di Stiano.

A partire da mia Madre, poi la Graziella ed ora tu Eletta.

Avevate tutte la stessa impronta: dedite alla famiglia, agli altri, grandi lavoratrici, ottime cuoche, generose Donne di montagna, che con poco sapevate cucinare prelibatezze ed offrirle non solo alla vostra famiglia, ma a chiunque avesse bussato alla vostra porta.

A te Eletta ho voluto molto bene: eri pacata, serena nella tua fede. Sapevo che contraccambiavi il mio affetto, lo notavo quando i tuoi occhi si illuminavano brevemente al vedermi, e quando ti confidavi (poco, sempre poco) con me raccontandomi le preoccupazioni che vivevi.

Eri forte come una roccia, tenace come un’aquila che non molla mai di fronte a difficoltà forti, come la morte di uno dei tuoi figli e la malattia di un altro. Tu come l’aquila sapevi prendere le distanze e mai farti fagocitare appieno.

Ti ho visto lunedì scorso su quel letto d’ospedale, eri pallida e rimpicciolita. Ti ho chiesto se volevi che ti leggessi le tue preghiere così che non ti saresti stancata nel farlo.

Mi hai guardato con affetto e mi hai detto “Cara, le ho già lette questa mattina presto e ho già pregato tanto!”.

Anche senza forze non hai mollato mai la tua fede! Che forza Eletta!

Quel Signore che tu preghi ti accolga ora in un grande abbraccio e tu possa essere in pace.

Quello che resta è il Ricordo forte di voi Donne tenaci di Stiano, talmente dedite agli altri, ai vostri affetti, da aver seppellito dentro di voi il vostro male, talmente nascosto e profondo da fare in modo che i dottori non lo cogliessero se non in ritardo.

Non avete mai pensato a voi perché prima per voi c’eravamo noi che oggi qui vi piangiamo.

I pochi rimasti a Stiano.

(Marzia Iori)

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Ho avuto il piacere, anche se per poco tempo, di conoscere Eletta. Di lei mi rimarrà il ricordo del suo dolcissimo sorriso, esempio di donna forte e amorevole per la sua famiglia, umile davanti alla sua grande fede. Quella fede che mi auguro l’abbia accompagnata serenamente nel suo passaggio al cielo. R.i.p. cara Eletta. Sincere condoglianze alla sua famiglia.

    Giordana

    Rispondi
  2. Thanks for your beautiful words.

    Sieuwert

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48