Sequestro di 42 chili di funghi da parte dei carabinieri forestali di Castelnovo ne’ Monti/Busana

Proseguono senza sosta i controlli da parte dei carabinieri forestali della stazione di Castelnovo ne' Monti e Busana.

Nella sola giornata di ieri durante i controlli effettuati in località Succiso, Miscoso e Lastrello sono stati sequestrati 32 chili di funghi, che si vanno ad aggiungere ad altri 10 chili sequestrati nei giorni scorsi.

Nel complesso ieri sono state elevate 10 sanzioni dopo avere controllato circa 120 persone.

Dice Dario Torri presidente del consorzio Altoappennino: "Grazie ai controlli effettuati da parte dei carabinieri forestali e a Pro Natura Ventasso e Reggio Emilia sono stati sequestrati 80 chili di funghi, moltissime sono state le persone controllate. Ricordiamo a tutti che per la raccolta funghi ci si deve munire di tesserino reperibile sia nei bar convenzionati che on line al sito Geoticket".

Vogliamo inoltre ricordare che l'eccessiva fruizione del bosco può recare ragguardevoli danni, in una nota Pro Natura Reggio ha espresso grande preoccupazione per l'eccessiva pressione esercitata dai tantissimi raccoglitori che oltre a non rispettare i limiti consentiti di raccolta danneggiano il sottobosco con comportamenti inappropriati. Invitiamo quindi nuovamente tutti al rispetto delle regole.

Per informazioni sul regolamento è possibile consultare il sito www.altoappenninoreggiano.it  oppure è possibile telefonare allo Uit di Ramiseto 0522 890655 - 339 5231994.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Ben vengano i controlli e le sanzioni per chi non rispetta la natura. in questo periodo grazie alla notevole quantità di funghi il bosco si è trasformato in un centro commerciale nel periodo natalizio dove centinaia di persone vanno su e giù con borse, zaini, cestini incuranti di tutto e di tutti e distruggendo tutto ciò che gli si para davanti pur di non rimanere indietro in questa “gara” a chi ne trova di più. A tutti do un consiglio, ripigliatevi!
    Solo una curiosità, che fine fanno i funghi sequestrati? Vengono rimessi al loro posto?

    Gio

    Rispondi
  2. A mio parere chi veramente danneggia il bosco sono coloro che abbandonano rifiuti plastici, vetrosi e altro all’interno dello stesso. Sono coloro che rastrellano i prati come fossero su di una spiaggia, sono coloro che accedono in aree vietate con le proprie auto e moto. A chi mangia e beve lasciando i rifiuti e accende fuochi dove è proibito non e’ noto che vengano sanzionati: perchè? Credo che in stagioni particolarmente favorevoli come quella attuale si debba cambiare il regolamento e consentire la raccolta di qualche kg in più di funghi. Funghi che tra l’altro, se non raccolti, marcirebbero nel bosco. Si dirà che le spore lasciate l’anno prima influenzano la raccolta dell’anno dopo. Quest’anno e’ molto generoso grazie alle perfette condizioni meteo. In altre parole, se non piove al momento giusto di funghi non ne nasce cosi’ almeno mi hanno insegnato i miei nonni!

    Alex

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48