Home Cronaca Villa Minozzo: al via la 18ma rassegna corale

Villa Minozzo: al via la 18ma rassegna corale

1
0

La rassegna corale giunta alla 18ma edizione, organizzata dalla locale corale il Gigante, diretta dal M. Andrea Caselli, vedrà la partecipazione di due formazioni corali ospiti: coro Voci del Frignano diretto da Roberto Soci e coro Città di Carignano (TO) diretto da Ettore Galvani che è presidente della FeNiarco (federazione nazionale cori)

Il Coro Voci del Frignano nasce con tanta semplicità il 24 Dicembre 1998 con l’obiettivo di promuovere, oltre al canto tradizionale, un repertorio di più ampio respiro capace di fondere religiosità, cultura, costume, tradizioni, divertimento e di ampliare gli orizzonti della sperimentazione vocale. In questi anni di attività, sotto la direzione di Roberto Soci, il Coro ha consolidato l’armonia e la passione per il canto, arrivando ad interpretare anche brani creati per gruppi strumentali e orchestre, ricchi nelle armonie e variegati nelle scelte timbriche.
Il Coro Voci del Frignano ha dato lustro alla cultura popolare della propria terra facendone conoscere canti e melodie sia in Italia che all’estero, senza mancare di riscuotere ovunque consensi ed apprezzamenti.
Il fiore all’occhiello di questa compagine canora è il fortissimo legame di amicizia che lega a filo doppio tutti i componenti del Coro, un legame che promuove un impegno serio, appassionato e crescente col passar degli anni, un legame che si riscontra acusticamente nelle numerose esibizioni pubbliche.
Il Coro Voci del Frignano ha al suo attivo sei incisioni: le prime tre raccolgono una selezione di oltre 40 canti del suo ampio repertorio, la quarta è una raccolta di canti di Natale ed una quinta dedicata ai canti Alpini. In occasione del suo 20° compleanno, il coro ha presentato al pubblico lo scorso dicembre, la sua sesta incisione, che raccoglie il lavoro degli ultimi quattro anni di attività.

Coro città di Carignano
Attualmente formata esclusivamente da voci maschili, nasce come coro misto nel 1981 con l'obiettivo di ricercare e riproporre i temi legati alle tradizioni del canto popolare. In seguito alle esperienze maturate ma soprattutto dall'incontro con l'attuale direttore, Ettore Galvani, il coro fa precise scelte nella definizione del proprio modo di esprimersi coralmente, approfondendo i temi di quella ricerca etnico-musicale che sta alla base del rinnovato repertorio.
Nel 1992 è stata trasformata in Associazione con la partecipazione di soci che supportano l'attività culturale e conviviale della Corale.
Al momento ha in organico 25 coristi con un repertorio composto da canti armonizzati dal M°Galvani in versioni inedite.
La Corale ha effettuato circa 400 concerti in Italia e annovera tra le sue attività di rilievo la trasferta in Ungheria nel 1992, nell'ambito di uno scambio culturale con il “Bartòk Béla Korus” di Budapest, in Belgio nel 2012 in occasione delle celebrazione dell'Unesco per il riconoscimento delle Miniere di Bois du Cazier come Patrimonio dell'Umanità.
Partecipa attivamente a tutte le iniziative culturali e socio-umanitarie del territorio urbano e inoltre organizza, con cadenza biennale, le Rassegne Corali Cantando sul Po e Concerto d'Autunno entrambe nella prestigiosa cornice barocca del Santuario della Madonna delle Grazie in Carignano.
La consapevolezza della propria missione arrivò nel 1999 con la pubblicazione della prima raccolta di canti popolari piemontesi curata dal maestro e rafforzata nel 2001 con la Menzione di Merito dell'Associazione Culturale Arvangia al Concorso Scarvagne 'd Lun-a Pin-a per la diffusione ed il lavoro di ricerca svolto da tutto il gruppo.
Nel giugno del 2007 ha partecipato al 7° Festival Internazionale dei Cori a Clusone (BG) nel quale erano presenti 76 cori di cui 32 stranieri.
Nell'ambito dei festeggiamenti per il 150° Anniversario dell'Unità d'Italia, l'associazione è stata l'unica realtà corale piemontese, attraverso un articolato progetto presentato alla Regione Piemonte, a dar vita ad una serie di concerti itineranti sul territorio a sfondo storico.
Nello stesso anno è stata insignita dal Comune di Carignano del titolo onorifico “Città di Carignano” per la trentennale attività svolta sul territorio ed è stata riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali Gruppo di Interesse Nazionale.
Dal 2012 organizza in collaborazione con la Famija Turinèisa e Daniela Piazza Editore i concerti MercoledìCoro, una vera e propria stagione concertistica, da novembre a giugno, che fino ad ora ha visto la partecipazione di 15 formazioni corali delle varie province piemontesi.
Nel 2013 ha collaborato con la Fondazione Torino Musei ed ha organizzato sotto il suo patrocino il Concerto Corale denominato 8 Marzo per le celebrazioni della Festa della Donna nonché ha iniziato una collaborazione con il Museo del Carcere di Torino per una serie di concerti fondati sui temi storici della guerra e della resistenza in Italia.
Prolifica la produzione discografica: dal 1988 ad oggi sono stati prodotti un video, cinque MC e undici CD.
L'Associazione dispone, presso la sede sociale, di un archivio di partiture musicali con oltre 8.000 titoli suddivisi per categorie: cori misti, a voci bianche e virili.

Corale “Il Gigante”
Il coro a formazione mista, si costituisce a Villa Minozzo nel 1996 sotto la guida del maestro Simone Ivardi-Ganapini, per volontà di alcuni coristi i quali avendo maturato esperienze in altri cori, decidono di formare un proprio gruppo vocale locale. Il coro inizia subito ad avere una propria identità, inserendo nel proprio repertorio molti canti ricercati nel territorio, arrangiati ed elaborati dal suo direttore. Il coro associato A.E.R.Co (associazione Emiliano- Romagnola Cori) si è esibito in diverse località italiane, partecipando a rassegne e concerti. Dal 2007 la direzione è affidata al M°Andrea Caselli, il quale ha proseguito l’opera del suo predecessore ampliando il repertorio con canti della tradizione emiliana con sue elaborazioni e con uno sguardo anche a composizioni d’autore. Parallelamente al repertorio popolare, il coro si dedica anche alla musica sacra proponendo sia in concerto e sia in cerimonie liturgiche, musiche sacre di vari autori ma in particolare quelle del sacerdote compositore villaminozzese Don Savino Bonicelli (1903-1983) in collaborazione con “I fiati di Villa” ottetto strumentale di ottoni e legni. Dal 2002 è organizzatore e promotore della rassegna corale nella quale ospita cori e formazioni vocali provenienti da tutta Italia. Nel 2016 nell’occasione del ventennale di fondazione il coro ha avuto come ospite nella propria rassegna corale Villaminozzese la compagine corale “I Crodaioli” diretta e fondata dal musicista e compositore Bepi de Marzi. Il coro ha collaborato con la band Nuvole Barocche, tributo a Fabrizio de André, nell’esecuzione integrale dell’album del cantautore genovese, “La buona novella”. Nell’ottobre 2018 la corale su invito della Cappella musicale pontificia, ha animato la S. Messa prefestiva in San Pietro con musiche di Don Savino Bonicelli, il quale proprio a Roma dal 1939 al 1943, si diplomò al Pontificio Istituto di Musica Sacra.

Ingresso libero inizio rassegna ore 20:30

 

Articolo precedenteCi ha lasciato Neo Capacchi
Articolo successivoCi ha lasciato Francesca Lolli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.