Il Castello di Carpineti rimane aperto anche in ottobre

Dato l'importante afflusso di turisti e le diverse richieste di visita, il Gruppo Storico Folkloristico Il Melograno comunica che il Castello di Carpineti resterà aperto  anche tutte le domeniche di Ottobre con il seguente orario 10:00-12:30 15:00-18:00 (salvo condizioni meteo avverse).

La Presidente, Nasi Patrizia, si dimostra particolarmente soddisfatta per  l’andamento dell’anno in corso che ha registrato un aumento degli ingressi di oltre il 50% rispetto al 2018.

È ancora presto per tirare le somme definitive ma i dati provvisori sono piuttosto positivi e sono dovuti alla capillare diffusione della conoscenza del sito monumentale attuata attraverso diversi interventi: partecipazione a fiere e saloni  sul turismo, a eventi specificatamente dedicati alle rievocazioni storiche - anche internazionali - oltre alla costante informazione data in concomitanza degli eventi realizzati sia mezzo web che con l’utilizzo dei canali tradizionali. All’indubbio successo ha di certo contribuito la qualità e la varietà del nutrito calendario proposto  con particolare riferimento alla programmazione del “Settembre Matildico”. Quanto posto in campo si è potuto fare grazie al sostegno di diversi Enti, alla collaborazioni con numerose Associazioni del territorio e ai contributi elargiti dagli sponsor che hanno creduto nel progetto presentato. Le iniziative poste a calendario sono state molto frequentate e apprezzate dal pubblico che ha seguito con interesse gli approfondimenti proposti durante le diverse conferenze. Eccezionale è stato il numero degli intervenuti  il 21/9/19 in occasione della premiazione del Bando lanciato alle scuole di ogni ordine e grado per l'Anno Scolastico 2018-19 dal titolo "Matilde: donna e guerriera" e che verrà riproposto anche per l'anno in corso.

Il pomeriggio è stato  reso ancora più accattivante dall’accompagnamento della Banda Giovanile dell’Appennino Reggiano che si è esibita con un programma di tutto rispetto.  La pioggia e il cielo grigio hanno invece costretto il sodalizio a spostare nelle strutture del Parco Matilde la rievocazione storica de “Il Convegno di Carpineti nell’Anno del  Signore 1092”. Il tempo bello e la possibilità di eseguire la performance nella naturale location che avrebbe dovuto avere, cioè tra le millenarie mura del castello prediletto dalla Grancontessa, avrebbero decisamente reso il giusto e meritato tributo di pubblico che l’evento meritava se non altro per l'impegno profuso dai tanti volontari impegnati ai quali va il più sentito ringraziamento.

L’associazione carpinetana è già in azione per definire sin da ora alcuni importanti appuntamenti per il 2020 quindi “stay tuned”, le novità non mancheranno.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48