Festa in Malawi per il pozzo di Ngamwani Two. Una delegazione di giovani soci Emil Banca ha inaugurato un pozzo di acqua potabile.

Sette giovani soci, accompagnati dalla responsabile dell’Area Soci e Identità della Banca, Giuliana Braido, sono stati, dal 27 ottobre al 3 novembre nel Paese africano per inaugurare un pozzo di acqua potabile realizzato grazie ad una raccolta fondi promossa dai quattro Comitati Giovani Soci della Banca, quelli di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia, attraverso l’organizzazione delle loro iniziative.

La scelta del villaggio, ricaduta sul villaggio Ngamwani Two, è stata dell’Associazione malawiana Sotto Sopra che da anni collabora con Cose dell’Altro Mondo,  impegnata da tanti anni in attività di sviluppo di progetti socio sanitari in Malawi.

Ngamwani Two si trova nel Distretto di Thyolo nel sud est del Paese ed è un villaggio rurale, a 1.000 metri di altitudine, situato all’inizio della Rift Valley, la profonda spaccatura che attraversa la zolla africana orientale fino al Mar Rosso. Nel villaggio vivono 540 famiglie tra cui 88 orfani e 23 persone con disabilità ed è presente una scuola primaria che raccoglie oltre 2.100 alunni. L’accesso all’acqua fino ad oggi era possibile con raccolta solo da un piccolo ruscello distante oltre un chilometro dal villaggio, dove le donne pazientemente e con piccoli recipienti attingono acqua, ovviamente non potabile. La mortalità, soprattutto nei neonati e nei bambini è elevatissima.

Grazie a questo intervento è stata data una possibilità a questa comunità, oltre che di migliorare la qualità della vita, di sopravvivere.

Il pozzo è stato realizzato da operatori locali con la supervisione, oltre che dEll’Agenzia Governativa per la gestione dell’acqua, dal Comitato del villaggio  composto dai capi villaggio e da rappresentanti della popolazione locale.

 

 

 

 

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48