L’organismo di controllo Ocq PR non ha mai fatto controlli su “L’Oro di Cavola”

Dopo la vicenda segnalata ieri da Redacon sull'interpellanza dell'ex ministro alle Politiche agricole, Gian Mario Centinaio, apprendiamo quanto segue dagli uffici dell’Organismo di controllo per la Dop Parmigiano Reggiano (OCQ PR) riguardo l’etichettatura del formaggio “Oro di Cavola”, che riportava la dicitura “Certificato da organismo di controllo autorizzato dal MIPAAF”.

Ci è stato precisato che il prodotto - a differenza di quanto citato nell'interpellanza ndr - non è mai stato assoggettato ad alcun tipo di controllo e certificazione da parte dello stesso "e che, in ogni caso, tale dicitura può essere utilizzata esclusivamente sui prodotti a denominazione di origine".

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.




Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48