Black Friday: anche in montagna impazzano gli acquisti

C’è chi acquisterà una nuova televisione, chi un frullatore, chi un telefonino e chi invece punterà sull’abbigliamento invernale. Nonostante si parli tanto di crisi, infatti, anche in montagna sono decine le persone che approfitteranno del Black Friday, per comprare ogni genere di prodotto scontato rispetto al prezzo di listino.

Ma che cos'è esattamente il Black Friday? Il "Venerdì Nero", in realtà, è una vera strategia di marketing.  Il Black Friday coincide con il venerdì che segue il giorno del ringraziamento in America e dà il via al periodo degli acquisti natalizi. In quest'occasione tutte le grandi aziende, dall’abbigliamento alla tecnologia e non solo, sono solite offrire notevoli promozioni su tanti prodotti. Con il passare degli anni, con lo sviluppo dell’ e-commerce, le vendite sono incrementate notevolmente: più 55% nel 2018 rispetto all’anno precedente nel mondo. Per quest’anno si prevede un fatturato di 2miliardi e 380 milioni secondo le stime di E-bay.

“Ho aspettato proprio il Black Friday per acquistare un nuovo telefono- racconta Daniele, 25 anni, studente universitario di Castelnovo -. Su Internet  e Amazon si possono trovare ottimi sconti. E’ importante, però, non lasciarsi ingannare dalla "corsa all’acquisto scontato" e comprare solo prodotti di cui si ha davvero bisogno”.

Anche Marta, 50 anni, che ha scoperto il Black Friday solo grazie ai figli, ha deciso di comprare un computer nuovo per il figlio, regalo che aspetta da tanto tempo. “Utilizzerò questa giornata anchr per iniziare a fare i primi regali di Natale. Non sono molto pratica con il web ma mi farò aiutare da mio figlio”.

Le scontistiche sono per negozi online e non solo: tanti esercizi, soprattutto d’abbigliamento, approfittano del Black Friday per incrementare le vendite. I negozi di Castelnovo ne’ Monti che hanno aderito al Venerdi Nero e ribassato i costi per tutta la settimana sono molti.

Ma c'è anche chi si professa immune dalla voglia di spendere: “Non ho idea di cosa sia il Black Friday – afferma Alberto, 60 anni- ;non ho bisogno di nulla e non comprerò alcunché. Sono solo strategie di marketing per farci spendere di più e acquistare quello di cui non abbiamo bisogno”.

Con lo sviluppo dell’e-commerce, inoltre, è sorto un nuovo problema: sono sempre meno le persone che comprano nei piccoli negozi del luogo e che a lungo andare saranno costretti a chiudere l’attività. Un annoso problema, centrale per lo sviluppo e il rilancio della montagna, su cui si basa il suo ripopolamento e che avevamo già denunciato in un precedente articolo.

Infine, non dobbiamo dimenticare che per ogni acquisto eseguito non abbiamo realmente risparmiato, ma abbiamo semplicemente speso meno del prezzo di listino in un determinato momento: se un acquisto è inutile lo rimane anche durante il Black Friday.

Via agli acquisti con moderazione.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

3 Commenti

  1. Acquistiamo nei negozi di Castelnovo!
    Ogni acquisto on-line è un po’ di ricchezza che lascia il nostro paese e non torna più.

    Roberta

    Rispondi
  2. In verità il Black Friday era il giorno in cui i negrieri scontavano gli schiavi…..

    Mattia Rontevroli

    Rispondi
    • Mattia bisognerebbe verificare le notizie.. Discorso già affrontato con me di persona.
      È una leggenda metropolitana (bufala) che si è ingigantita negli anni.
      Trovaci una fonte seria.

      Straniero Italico

      Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48