Un concerto di alto livello domenica a Palazzo Ducale

Appuntamento musicale di alto livello nelle sale espositive di Palazzo Ducale domenica, 1 dicembre, contestualmente alla proroga della mostra di Carlo Calzolari ospitata nello stesso spazio, e per la quale i prossimi sono gli ultimi giorni di apertura. Domenica alle 17 è previsto il concerto “I salotti musicali parigini negli anni '20”, dell’ensemble dei Salotti musicali parmensi, in collaborazione con Fondo Ambiente Italia (FAI), delegazione di Parma. Un concerto che consentirà di vivere il fascino e l‘eleganza delle sonorità di un salotto parigino attraverso due stupendi quintetti per arpa, flauto e archi: “Prélude, marine et chanson” di Guy Ropartz (1864-1955), e il Quintetto per flauto, arpa, violino, viola e violoncello di Jean Cras (1879-1932).
L'ensemble dei Salotti musicali parmensi è composto da Elisa Netzer (arpa), Giovanni Mareggini (flauto), Marco Bronzi (violino), Pietro Scalvini (viola) e Luca Franzetti (violoncello).
In occasione di questo concerto di alto livello, fino a domenica è stata anche prorogata la mostra con le opere di Carlo Calzolari, “L'ombra che sarà”. Una personale a cura di Sandro Parmiggiani, che ripercorre una lunga e prolifica carriera: l'artista nasce infatti a Parma nel 1944. Sin dagli anni in cui studia Architettura a Milano, denota nelle sue opere un primo interesse per l’arte astratta e programmata. Nelle sue opere attuali, prosegue la ricerca sui materiali trasparenti, fondandosi su un sentimento lirico che tutto affida alle forme elementari, ai segni, ai trasferimenti, alle ombre e alle luci per rappresentare l’inafferrabile. La mostra sarà visitabile venerdì, sabato e domenica, dalle 15.30 alle 18.30. Per informazioni: Biblioteca Crovi, tel. 0522 610204, biblioteca@comune.castelnovo-nemonti.re.it.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48