Da EmilBanca la moratoria sui mutui delle imprese emiliane che hanno subito danni dall’alluvione

Stanziati 10 milioni di euro di finanziamenti a tassi agevolati 
per aziende e privati colpiti dal maltempo

Un anno di moratoria totale sui mutui di tutte le imprese clienti di Emil Banca che hanno subito danni dall’ondata di maltempo che lo scorso 17 novembre ha colpito l’Emilia e un plafond di 10 milioni di euro per nuovi finanziamenti, a tassi praticamente azzerati, per privati ed aziende danneggiati dalle esondazioni di diversi fiumi del territorio di competenza della Banca di Credito Cooperativo presente a Bologna, Modena, Reggio Emilia, Parma e Ferrara (oltre che nel mantovano).
Le forti piogge della scorsa settimana hanno causato frane e allagamenti su gran parte del territorio di competenza della banca, dalla pianura all’appennino reggiano e bolognese. Un territorio in cui la banca affonda le proprie radici e che, anche in questo caso, non abbandona cercando, per quello che le compete, di dare una mano affinché chi lo vive torni alla normalità.
L’intervento, deliberato ieri dal Cda Emil Banca e già attivo dal 22 novembre 2019, prevede la sospensione per 12 mesi sia della quota capitale che degli interessi su tutti i mutui in essere delle imprese clienti Emil Banca che abbiano subito danni.
Per attivare la moratoria, le imprese interessate devono far pervenire richiesta alla loro filiale di riferimento entro il prossimo 31 dicembre.
Inoltre, è stato messo a disposizione un plafond di 10 milioni di euro per finanziare a tassi agevolati sia le aziende che i privati, con un occhio di riguardo per le imprese agricole.
 
Per le imprese, l’importo massimo finanziabile, calcolato sulla base dei preventivi relativi a interventi di ripristino della situazione ante esondazione (compresa la pulizia dei locali e degli immobili danneggiati, l’acquisto arredi e attrezzature, impianti ed altro), è di 100 mila euro rimborsabile in massimo 60 mesi con un pre-ammortamento di un anno. Le imprese agricole potranno finanziare anche fino al 100% del mancato reddito e dei maggiori costi sostenuti. 
Per accedere ai finanziamenti le imprese sono tenute a presentare una semplice autocertificazione che, ma solo nel caso delle imprese agricole per il mancato reddito, va controfirmata da un’associazione di categoria.
I privati invece potranno ottenere finanziamenti fino a 30 mila euro rimborsabili in massimo 60 mesi, compreso l’eventuale pre-ammortamento di un anno.
Per tutti i soci, Emil Banca non prevede costi di istruttoria. Le domande vanno inoltrate alle proprie filiali di riferimento entro la fine dell’anno.
Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48