Schiuma alle Fonti di Poiano

Fonti di Poiano con schiuma di probabile origine naturale

Singolare fenomeno schiumoso alle Fonti di Poiano nei giorni scorsi. Nella foto di Redacon si evidenzia un consistente ammasso schiumoso.

Per Arpa, interpellata, è improbabile possa trattarsi di inquinamento, non essendoci allevamenti a monte.

Il fenomeno della schiuma nelle acque sotterrane o di corsi d'acqua può avere cause naturali, come per esempio l’azione d’insetti acquatici, di alghe, di funghi associati a foglie in decomposizione oppure dopo una forte pioggia o vento.

La formazione di schiuma dipendere dalla presenza di sostanze cosiddette tensioattive naturali (cioè proteine, saponine naturali, polisaccaridi e sostanze oleose).

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

3 Commenti

  1. Voglio credere che ARPA possa avere ragione, ma mentre le acque superficiali scorrono da monte a valle, le acque sorgive provengono dalle falde e non è detto che provengono da monte, le falde sono vere condotte in pressione e sgorgono dove trovano uno sfogo in superficie. Un evento così vistoso, considerato la mia età e che sono nato e cresciuto sui paesi montani, mi è difficile comprendere che possa trattarsi di un fattore naturale. Ma penso sia conveniente a tutti credere che si tratta di un fattore naturale e non pensare che l’inquinamento delle falde ha raggiunto profondità inimmaginabili, e la maggior parte delle acque dei rubinetti sono “succhiate” dalle falde.

    Franzini Lino

    Rispondi
  2. Visto che si parla di singolare fenomeno schiumoso, immagino che sia stato preso un campione e che l’ente preposto abbia provveduto a fare le opportune analisi.
    L’acqua è una cosa seria.

    manuela guazzetti

    Rispondi
  3. il testo dice:

    improbabile ma non impossibile.
    sono state fatte analisi per verificare le sostanze presenti nell’acqua.
    Credo che la posizione e l’autorità occupata da Arpa esiga questo tipo di controlli e non un semplice comunicato….
    …se qualcuno di Arpa è in ascolto, ci dia notizie, grazie!

    Marco Franchi

    NOTA DELLA REDAZIONE: Una precisazione: Arpa non ha fatto comunicati ma è stata contattata da noi.

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48