Amerigo Battilani artigiano per bambini

Amerigo ci accoglie nella sua officina, a Groppo, attorniato da attrezzi di ogni sorta. Quest'uomo ha messo la sapienza delle mani, il dono del vero artigiano, al servizio del divertimento dei bambini, sin da giovanissimo.
Ascoltiamo dalla sua stessa voce la genesi del triciclo "Grillo", inventato dal padre nel secondo dopoguerra, un'epoca in cui la fame e l'ingegno spinsero molte persone a dare il via a produzioni originali.
Arrigo arrivò a Groppo, paese natale del padre, appena diciottenne e il primo impatto non fu dei più esaltanti: "le prime volte non riuscivo a dormire per il troppo silenzio". Ora, invece, non lascerebbe più l'Appennino.

Nonostante sia in pensione, Arrigo continua a noleggiare "grilli", realizzati ancora con metodi artigianali, fondamentalmente per "orgoglio e passione". Sentendolo parlare dei modi in cui si accende la curiosità e la socialità dei bambini, si capisce l'attenzione verso l'altro che implica questo mestiere.

Ora i "grilli" sono presenti "un po' in tutto il mondo": sarà forse perché questo semplice giocattolo risulta accattivante per i bambini di tutte le latitudini.

Ognuno di noi coltiva l'hobby che più gli assomiglia. Ecco perché Arrigo, accanto a casa sua, ha realizzato un borgo in miniatura, con pietre di fiume "spaccate a mano". Il castello e la chiesa (che ricorda quella reggiana di San Pellegrino, sua parrocchia da ragazzo), il mulino, la casa colonica: ecco alcuni degli edifici che potrete trovare a Groppo. Si tratta, dice Arrigo, di un progetto che troverà limite solo nella buona salute e nell'estensione della sua stessa vita.

Lasciamo spiegare alla sua voce la molla che lo ha spinto a donare alla comunità questo capolavoro artigianale al link:

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

4 Commenti

  1. Caro Amerigo, altro che pensionato, sei sempre sul pezzo. Essendo nativo del vidiceto e la domenica la passavo sempre in “centro” a Groppo, non potrei mai dimenticare il vostro arrivo,e di conseguenza quel magnifico triciclo .Passare la domenica pomeriggio sul Grillo a girare attorno a casa Battilani, era per me è sicuramente per tutti gli amici di Gropppo una cosa fantastica, divertente ed emozionante. Come montanaro mi sento in dovere diringraziarvi per il contributo che continuate a dare al nostro meraviglioso territorio.
    Gianni Grisanti

    Grisanti Gianni

    Rispondi
  2. COMPLIMENTI GRANDE E SUPER MAESTRO DEL NOSTRO CORO SEI VERAMENTE UN AMICO ED UN GRANDISSIMO ARTISTA MONTANARO, ANCHE PERCHE’ SEI NATO A REGGIO EMILIA COME IL SOTTOSCRITTO……..

    IL TUO “MEZZO” FISARMONICISTA LUIS

    Rispondi
  3. Grande Amerigo, vulcanico personaggio conosciuto in tutta la montagna: e non dimentichiamo il suo impegno in campo musicale.
    P.s.: se non fossi un po’ comunista saresti perfetto….

    Ivano Pioppi

    Rispondi
  4. Già aver avuto la fortuna di essere nato ” figlio d’arte” non è cosa da tutti i giorni, se poi aggiungi che madre natura, aiutata dall’estro del nostro amico, ha avuto gioco facile a far nascere un personaggio caratteristico come Amerigo. Altro non resta che complimentarsi con lui per tutto quel che ha prodotto e sta producendo sia in campo dei famosi “grilli” che per l’impegno e la capacità dimostrata nel settore musicale.

    Andrea Azzolini

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48