Dopo la scomparsa di Oliviero Casali, il ricordo dell’amico Oreste Torri, di Mauro Del Bue e del P.S.I. provinciale

Oreste Torri, persona molto conosciuta in Appennino ricorda l'ex dirigente C.N.A.,  Oliviero Casali, scomparso all'età di 91 anni.

"Parlare di Oliviero per me è un fatto che va aldilà del semplice ricordo di una persona scomparsa. Oliviero Casali ha dedicato la sua vita ad impegnarsi nel sociale. Oliviero è stato dirigente C.N.A, per oltre 30 anni, amministratore per oltre 15 anni, vice sindaco e assessore per il comune di Castelnovo ne’ Monti.

Il suo modo di fare politica e di rappresentante di categoria delle imprese è sempre stato improntato da un profondo impegno e dedizione, senza mai lasciarsi andare ad atteggiamenti fuori dalle righe, se non quello del confronto e nel contempo di disponibile al dialogo e difendendo con calma olimpica le proprie idee.

Ho conosciuto Oliviero circa 40 anni fa, eravamo nei primi anni 80', quando militavamo nello stesso partito (il P.S.I.). Spesso ci trovavamo a discutere di politica e di come affrontare i problemi presenti nel nostro territorio. Ho avuto modo di averlo conosciuto anche come collega, essendo io andato a lavorare in C.N.A, nel 1985. Un'esperienza questa  che mi ha dato modo di acquisire quel senso civico e di rispetto verso gli altri, che mi ha accompagnato nel corso della mia vita lavorativa quotidiana.

Oliviero  è stato per me un collega, un amico e un padre, avendomi insegnato il rispetto delle persone indipendentemente dalle idee che ognuno potesse avere. Una persona che viveva la sua quotidianità, al servizio degli altri, sempre disponibile e pronto a dare il suo contributo.
Fino a che la salute glielo ha consentito, ha lavorato per gli ideali in cui credeva. Mi telefonava spesso, per convocare riunioni di partito e per scambiare opinioni sui vari temi che di giorno in giorno succedeva nel nostro paese e per chiedermi, con cadenza annuale, se versavo il contributo economico per il partito.

La politica per lui era missione e non certo interesse personale, rispetto e non arroganza o peggio ancora menzogna. Se mi giro intorno oggi e fotografo quello che succede nel panorama politico attuale, sono convinto della sua profonda sofferenza nel vedere un declino così marcato della situazione.

Vedere oggi, una buona parte di politici o presunti tali, sbraitare e denigrare anche sul piano personale chi non la pensa come loro, spesso dettato dal fatto per mancanza di argomentazioni e di ignoranza il che si traduce in tifo da stadio, per lui era inconcepibile. La sua scomparsa, mancherà a chi ha creduto e crede in una società di valori e di senso civico.

A me personalmente mancheranno le sue telefonate e la sua sobrietà. In questo triste momento, esprimo infine le più sentite condoglianze alla moglie, ai figli Fulvio e Graziana e ai sui famigliari tutti.

Oreste Torri

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Oliviero Casali, il socialista montanaro

Ogni volta che, per qualsiasi motivo, mi recavo a Castelnovo Monti e dintorni mi imbattevo sempre in questo anziano compagno, Oliviero Casali, che mi dava istintivamente il senso della moderazione e della affidabilità.

Casali era in realtà un esponente della sinistra socialista mentre io ero autonomista da sempre.

Lui aveva vissuto anche i momenti peggiori della storia socialista, quelli del frontismo e del filocomunismo che, al contrario di quel che io pensavo, egli tenacemente giustificava.

Eppure Oliviero mostrava, anche caratterialmente, due doti fondamentali e piuttosto rare in un partito come il Psi: un attaccamento radicale al partito e anche ai suoi culti, non ultimo dei quali quello del rispetto delle scelte della maggioranza, e dunque un’ostinata antipatia per il frazionismo, e una saggezza che gli derivava probabilmente non solo dalla tante primavere di vita politica, ma anche da un carattere mite e sempre pronto all’accomodamento.

Casali era stato dirigente della Cna, associazione artigiani, e vice sindaco di Castelnovo Monti e aveva trascorso larga parte della sua vita a lottare per l’affrancamento del suo territorio.

Ricordo le discussioni animate e le promozioni di tante iniziative, con Antonio Ribaldeschi, Ferruccio Silvetti, Paolo Bolognesi, Merli, Padulini, l’avvocato Giovanelli, Borghi, Felici, Torri e Fiori e poi Musi e Gennari, ricordo quel meraviglioso gruppo di socialisti affratellati dal medesimo scopo, quello di rilanciare il territorio montanaro, i tanti progetti sulla statale 63 che poi hanno preso corpo, e quello su Fora di Cavola e i litigi col presidente Bertolini, favorevole a una industrializzazione qualsiasi e gli altri più propensi ad esaltare gli aspetti turistici e con insediamenti di piccole industrie e la vocazione ambientale, poi recepita con la costituzione del Parco, del territorio montano.

Si finiva spesso a cena al Tre Re o a Ca' del Merlo. Io tornavo a casa tardissimo, con un po’ troppo alcool e pieno come un uovo, non solo di parole.

Un mondo scomparso, ma non dentro di me, quel mondo fatto di buoni sentimenti e di tante idee che partorivano persone che avevano dedicato larga parte della loro vita a ispirazioni comuni. Oliviero Casali era un anfitrione impagabile di queste sedute montanare all’insegna del libero pensiero. E corroborate da tante litigate e qualche urlo di troppo. Ma sempre tra amici e compagni capaci di riabbracciarsi subito dopo. Se n’é andato con lui, dopo altri tragici addii, uno dei migliori esponenti socialisti, tra i più seri e meno ciarlieri, e anche per questo tra i più apprezzabili.  Mauro Del Bue

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

IN RICORDO DEL SOCIALISTA OLIVIERO CASALI

 Terminato questo particolare week end pasquale, ci raggiunge la notizia della scomparsa del compagno Oliviero Casali. Compagno che ha saputo nei decenni trascorsi essere una fondamentale presenza socialista nell'amministrazione pubblica e nei corpi intermedi locali e provinciali.

Uomo protagonista della storia socio-politica del territorio montano reggiano per il quale ha speso con passione e grande competenza il proprio impegno: Vicesindaco socialista di Castelnovo ne' Monti al fianco del Sindaco Giuseppe Battistessa negli anni '70; Segretario di zona di CNA e funzionario della stessa fino agli anni '90.

Ricordiamo con gratitudine l’impegno e le battaglie combattute per la montagna con caparbietà, pronta sollecitudine e intelligenza politica e umana. Attento e solerte nel proporre e trovare soluzioni, è sempre stato una mente lucida e vivace che ha potuto lasciare un segno importante all'interno della propria comunità ed essere un esempio per molti giovani.

Un pensiero di grande vicinanza alla famiglia.

La Federazione Provinciale PSI Reggio Emilia

insieme alla Sezione PSI - Montagna

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

28 Commenti

  1. Un caro saluto a Oliviero Casali. Nella mia famiglia di artigiani del sughero, iscritti al CNA, e di origini socialiste, quando si citava CASALI ci si riferiva solo a lui. Era persona di famiglia, che passava periodicamente per un saluto o per fornire un consiglio sulle nuove disposizioni contabili. Ma anche per parlare di politica con mio nonno, anche in modo acceso ma sempre corretto nei modi di fare. Quando una persona riesce a lasciare ricordi così vividi nella memoria del ragazzo che ero io, allora credo che abbia raggiunto il vero scopo della propria esistenza, l’ideale del vivere comune. Condoglianze sincere alla famiglia.

    Franco Correggi

    Rispondi
  2. Condivido e ringrazio Oreste Torri per il commoso , doveroso e vero ricordo di Oliverio.
    Ricordo anch’io nella mia esperienza di Sindaco e di amministratore locale il suo impegno politico corretto , continuo ,disinteressato per il Bene Comune dei Cittadini e della Comunità della nostra Montagna.
    Un Uomo ,un politico mite,umile,generoso,coraggioso,capace .
    La conoscenza,il dialogo,la capacità di ascoltare e confrontarsi, i valori di libertà ,democrazia,solidarietà e participazione attiva alla vita sociale e politica della Comunità hanno contraddistinto la sua vita e ci mancheranno…tanto.Una preghiera ed un un’abbraccio per Oliviero. Gianluca Marconi

    Gianluca Marconi

    Rispondi
  3. Esprimo anch’io ai famigliari le più sentite condoglianze.

    Paolo Bolognesi

    Vetto, 14.04.2020

    Paolo Bolognesi

    Rispondi
  4. L’Area Montagna di C.N.A. Pensionati partecipa commossa al dolore della famiglia per la scomparsa di Oliviero Casali. Oliviero è stato per anni Segretario della C.N.A. della montagna, dando un contributo decisivo per la crescita e lo sviluppo dell’artigianato nella nostra zona. Successivamente, raggiunta l’età pensionabile, ha diretto con passione e competenza C.N.A Pensionati ricoprendo per anni e finchè le forze lo hanno sostenuto la carica di coordinatore dell’Area Montagna. Anche in questo campo ha contribuito in modo determinante e unitario a fare crescere il peso dei pensionati nelle scelte che riguardavano sopratutto i servizi sociali e la sanità. Lo ricordiamo anche come amministratore capace e disinteressato della pubblica amministrazione, ruolo che sempre ha svolto nell’interesse della comunità e nel rispetto delle diverse posizioni. Per questo lo ricorderemo sempre cercando di onorare il suo lascito morale e intellettuale.

    C.N.A. Pensionati Area Montagna

    Rispondi
  5. Partecipiamo al dolore della famiglia per la scomparsa del caro Oliviero. Per me è stato collega, ma prima di tutto amico e maestro.

    Marcello confetti e famiglia

    Rispondi
  6. Apprendiamo con dolore la notizia della scomparsa di Oliviero Casali, siamo vicini alla famiglia, un abbraccio grande ai familiari e al Capo Distaccamento dei VV.F. Fulvio Casali …
    Sentite condoglianze,
    i Vigili Del Fuoco del Distaccamento di Castelnovo né Monti.

    Riccardo Ribechini

    Rispondi
  7. scompare una brava persona ,un politico onesto e intelligente,
    condoglianze alla famiglia attilio nardini

    attilio nardini

    Rispondi
  8. “ Viva il socialismo” . Era il nostro modo di salutarci, di farci sapere che ci volevamo bene…che avevamo “cose” in comune
    Sì, siamo stati due “socialisti” e lo siamo stati per almeno quarant’anni. Arrivato in Comune – a fare il tecnico – ti ho incontrato, per la prima volta, e sei stato il mio primo assessore all’Urbanistica (tra i meno titolati, ma il migliore : insieme a una donna, che non cito) .
    Siamo stati i socialisti di Camillo Prampolini, della “Predica di Natale” , sei stato un bell’esempio e una brava persona, sei parte del mio tempo, dei miei ricordi…del sentirsi bene.
    Porta con te il “nostro” commento della Predica, il nostro modo pulito di essere “socialisti”.
    Non riesco a dirti altro che “grazie”, una parola sola che dedico alle persone migliori.
    Per me sei tra i migliori.
    Ciao socialista !

    Enzo Renè Piccinni

    Rispondi
  9. Volevo fare le mie più sentite condoglianze. Ho un bellissimo ricordo di lui. Sempre educato e gentile quando veniva nella “sua” Coop a fare la spesa.. Veramente una grande e brava persona e sempre con il suo bel sorriso… Federica

    Federica Benvenuti

    Rispondi
  10. Partecipiamo vostro dolore porgendo le più sentite condoglianze e un abbraccio a Graziana

    Cascio Giuseppe e Anna

    Rispondi
  11. Sono profondamente addolorato per la scomparsa di “Casali”, devo a lui il mio ingresso in CNA, devo a lui gli insegnanti di vita associativa.

    Sei stato il mio maestro nell’insegnarmi il rispetto per le “tue e nostre imprese artigiane” e nella grande disponibilità e bontà umana che avevi come principio di vita.
    Grazie di tutto cuore.
    Che la terra ti sia lieve. R.I.P.
    Sentite condoglianze alla famiglia.
    Piero Ruffini

    Piero Ruffini

    Rispondi
  12. Come e’ stato descritto ci lascia una brava persona a Fulvio e ai suoi famigliari sentite condoglianze Marco Tavaroli.

    MarcoTavaroli

    Rispondi
  13. Arrivederci Casali, la porterò nel cuore come PERSONA SPECIALE, ricca di valori, con un sorriso e una parola per tutti. Un abbraccio a Mara, a Fulvio , a Graziana

    Pia Bertucci

    Rispondi
  14. Voglio unirmi al ricordo di Oliviero, conosciuto nel mio impegno politico e di amministratore, persona semplice, appassionata, ma anche competente. Condoglianze,Ruffini Paolo.

    Ruffini paolo

    Rispondi
  15. Un caro saluto a un uomo retto e corretto come pochi. Oliviero Casali ha saputo fare politica per anni, amministrare la sua comunità,dialogare nel suo partito Socialista,con altri partiti e con tutti nel consiglio comunale. Ha realizzato con la sua generazione cose importanti che hanno lasciato il segno a CASTELNOVO Monti e nella montagna reggiana e hanno seminato per il futuro Non ha mai smesso di essere parte di un cammino politico e sociale che è stato il meglio del nostro ‘900. È stato capace di fare scuola a tanti giovani che si avvicinavano alla politica.Lo ha fatto -ne sono stato testimone-con poca retorica,molta concretezza e con soprattutto con la forza dell esempio personale . Era impossibile non avere rispetto e fiducia in uno come Lui. Lo ringrazio di cuore per tutto questo e mi unisco ai suoi famigliari nel dispiacere e nel ricordo che riimarra sempre vivo. Fausto Giovanelli

    Fausto Giovanelli

    Rispondi
  16. Nel corso della comune militanza nel PSI ho potuto apprezzare le sue indubbie doti di politico, amministratore e in particolare il suo alto profilo etico.
    Sentite condoglianze alla famiglia.

    Stefano Elisetti

    Rispondi
  17. Ho avuto la fortuna di collaborare con Oliviero nella rappresentanza di tutti i pensionati del distretto montano in particolare nella contrattazione con l’Amministrazione Comunale di Castelnovo ne’ Monti. Unitariamente senza distinzioni tra Pensionati ex lavoratori dipendenti o ex lavoratori Autonomi e questa unità ci ha portato a conquiste significative come la riduzione di tariffe ed imposte comunali o la istituzione del centro sociale , oggi “Centro Insieme “. Una collaborazione unitaria,che nel momento attuale deve essere assolutamente ripresa, per confermare come la presenza dei pensionati renda vivo e sostenibile il territorio montano. Ciao Oliviero
    Alberto Tondelli

    Alberto Tondelli SPI-CGIL Montagna

    Rispondi
  18. Ho avuto il piacere di conoscere Oliviero Casali e il ricordo che in queste ore viene tracciato da Oreste Torri lo raffigura pienamente. Un signore della Politica, al servizio della crescita economica, civile e democratica della sua comunità: la montagna reggiana, soprattutto. Nella sua genuina onestà, Oliviero ha bene interpretato il ruolo di dirigente di un’organizzazione prestigiosa di categoria; oggi la chiameremmo “corpo intermedio” e la sua utilità è oggettivamente tutta da riscoprire e riaffermare, per conoscenze e competenze di rappresentanza: per Oliviero, persona ascoltata e rispettata, specie nell’attualità di grandissima preoccupazione per la nostra economia, ci sarebbe molto da fare.
    Le più sincere condoglianze alla famiglia. Un abbraccio alla figlia Graziana.

    Roberto Lugli

    Rispondi
  19. Ho appena letto con profonda tristezza la notizia della morte di Oliviero. Ho avuto modo di conoscerlo, fin dal lontano 1977, per le nostre battaglie, nelle varie sedi istituzionali, perchè venissero riconosciute le eccellenze delle nostre aziende montanare sia artigianali che commerciali. E’ sempre stato di un garbo e di una correttezza rara ai nostri giorni, senza mai alzare la voce, ma ha sempre espresso opinioni apprezzate e condivise.
    Sentite condoglianze alla famiglia.
    Andrea Azzolini ex Direttore dell’Associazione Commercianti di Castelnovo Monti.

    Andrea Azzolini

    Rispondi
  20. La nostra famiglia ha potuto apprezzare le sue doti e la bella persona che era, sentite condoglianze a tutta la famiglia

    Franco e Silvia Vecchi

    Rispondi
  21. Esprimo a nome mio e di tutto il consiglio di zona appennino tresinaro secchia di Coop Alleanza 3.0 le più sentite condoglianze. Penso di interpretare il sentimento dei Cooperatori della montagna e di tutti quelli che l’hanno conosciuto. Un uomo democratico e un onesto cooperatore, ci mancherà. Un pensiero alla moglie Mara ed ai figli Fulvio e Graziana.
    Marco Zanetti
    Vice Presidente Consiglio Appennino Tresinaro Secchia Coop Alleanza 3.0

    Marco Zanetti

    Rispondi
  22. Le piu’ sentite condoglianze.

    Maria Gabriella Cagnoli

    Rispondi
  23. L’onestà fu il suo ideale, il lavoro, la sua vita, la famiglia, il suo affetto; per queste nobili virtù gli amici lo ricordino come maestro di vita. Partecipo al grande dolore dei suoi cari ! Capanni Ennio

    capennio

    Rispondi
  24. Desidero esprimere le più profonde condoglianze alla famiglia di Oliviero Casali; durante i miei brevi anni di assessore ai servizi sociali ho avuto modo di incontrarlo frequentemente il Signor Oliviero e ne ho un ricordo di una persona veramente interessata al bene comune, sempre attenta ed a conoscenza dei vari problemi e pronto ad avanzare proposte con molta semplicità e correttezza; successivamente abbiano avuto modo di scambiare alcune idee dal giornalaio poi pian piano gli incontri si sono diradati anche se il pensiero ogni tanto tornavo spontaneamente a chiedermi notizie che non avevo più.
    Rinnovo il mio cordoglio con in abbraccio ai familiari. Antonio Marginesi

    Antonio Marginesi

    Rispondi
  25. L’accenno di Franco Correggi al parlar di politica “anche in modo acceso ma sempre corretto nei modi di fare”, mi riporta alla mente il Direttivo socialista della zona montana, dove Oliviero Casali era una figura di spicco e una voce autorevole, anche per la sua lunga militanza nel partito, e si poteva semmai dissentire dai suoi punti di vista, come capitava del resto anche per quelli di altri fra noi, ma le discussioni, ancorché potessero talora animarsi causa l’importanza degli argomenti trattati, non lasciavano mai il segno nei reciproci rapporti.

    Dopo la fine del PSI, nei primi anni Novanta, abbiamo fatto scelte politiche diverse, ma non è mai venuto meno il reciproco rispetto, e ogni qualvolta mi succedeva di incontrare Oliviero a Castelnovo era sempre una occasione per rinverdire qualcosa di quel nostro comune passato, né mancavamo di ragionare sulle vicende politiche ed amministrative del momento, il che avveniva in maniera schietta e franca ma altrettanto pacata e cordiale (un bel ricordo che voglio conservare).

    Paolo Bolognesi

    Vetto 15.04.2020

    Paolo Bolognesi

    Rispondi
  26. Io l’ho conosciuto semplicemente come una
    persona gentile educata che mi salutava ogni volta
    col sorriso sulle labbra, un ricordo molto bello.
    Un abbraccio a Fulvio e a tutti i famigliari
    Elda Zannini Colombani

    EldaZannini

    Rispondi
  27. Desidero far giungere a Fulvio e famiglia le più sentite condoglianze e la vicinanza in questo momento di dolore. Walter

    Walter Magliani e famiglia

    Rispondi
  28. Ogni tanto ci incontravamo sul marciapiede di via Roma, due chiacchiere e poi un saluto. Persona garbata e di grande equilibrio. Sincere condoglianze.

    Dante Simonazzi

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48