Dai cacciatori 15.000 euro all’ AUSL di Reggio Emilia

I Consigli Direttivi delle Act 1,2,3 gli ambiti territoriali per l’attività venatoria della pianura e della collina reggiana, con i loro presidenti Stefano Bernardi, Pietro Codeluppi e Silvano Domenichini, hanno promosso la raccolta tra i cacciatori loro associati della somma di 15.000 euro da destinare all’Azienda Sanitaria di Reggio Emilia considerazione “dell’emergenza sanitaria che sta colpendo l’Italia e il nostro territorio in particolare. I fondi sono destinati principalmente all’acquisto di tecnologie, strumentazioni e dispositivi medici necessari a incrementare i posti letto di rianimazione e l’assistenza ai pazienti ricoverati nelle strutture sanitarie della nostra provincia"

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

3 Commenti

  1. Grazie “Ragazzi” 🙂

    Max Giberti

    Rispondi
  2. Complimenti, non per far polemica, ma vediamo se saranno così sensibili anche per la stagione venatoria FUTURA, sostenendo TUTTI gli allevatori italiani di selvaggina, smettendo di acquistare selvaggina di allevamento in Ungheria, Slovenia, Romania.
    Vedremo se sarà più forte l’amore patrio o gli interessi di bottega.
    Ricordate che le aziende hanno dipendenti, pagano le tasse in italia, e in questo periodo di Covid 19 e importante che TUTTI pensino prima agli ITALIANI.
    Cordialmente

    Roberto

    Rispondi
  3. Buongiorno,
    Mi chiamo Moretti Dario, Consigliere ATC RE-2, per l’Associaizone Ambientalista URCA, Unione Regionale Cacciatori dell’Appennino, leggendo l’articolo sono rimasto abbastanza sorpreso, con mio rammarico, perché per quanto riguarda la situazione del RE-2 la notizia data è completamente errata e falsata!
    L’ATC RE-2 non ha promosso alcuna raccolta fondi attraverso i propri Soci per donarli, ma ha prelevato soldi dal fondo cassa sociale e lì ha destinati in beneficienza. Lo statuto dello stesso ATC non prevede questo tipo di operazioni e personalmente, ho espresso il mio voto contrario a questo, l’unico.
    Rimango a disposizione per eventuali chiarimenti o richieste da chi volesse più informazioni.
    Cordiali saluti
    Moretti Dario

    Moretti Dario

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48