Una donazione di mascherine pediatriche da parte di Rosazzurro

 Sono state consegnate oggi al presidente dell’unione Montana 200 mascherine pediatriche da parte di “Rosazzurro” negozio di Castelnovo specializzato in articoli per i bambini, e la ditta Italbaby Srl, che produce articoli completamente realizzati in Italia. La consegna è avvenuta da parte della titolare Nadia Vassallo, che peraltro è anche Consigliere comunale a Castelnovo Monti, al Presidente dell’Unione dei Comuni dell’Appennino, Enrico Bini, che ha ringraziato sentitamente per questo bel gesto di solidarietà e vicinanza. Le mascherine verranno distribuite attraverso i servizi socio-educativi del distretto appenninico, in favore delle famiglie che ne hanno maggiore necessità.

“Distribuire questi dispositivi di protezione su misura per i bambini è oggi più che mai importante – afferma Bini - viste le nuove disposizioni del Governo.  Ricordiamo infatti che la mascherina è consigliata anche per i bambini dai 2 ai 10 anni in tutti i contesti considerati a rischio e come quelli pubblici, supermercati, parchi, esercizi commerciali, o luoghi chiusi dove si deve aspettare assieme ad altre persone. Questa donazione da parte di Nadia Vassallo e della ditta Italbaby è davvero molto utile e apprezzata”.

Spiega Nadia Vassallo: “Questa donazione è nata istintivamente. Nel momento in cui la nostra attività ha potuto riaprire, il 14 aprile, abbiamo notato che le mascherine pediatriche erano quasi  introvabili e costose, anche se lavabili e riutilizzabili. Le prime che ci sono state consegnate sono andate a ruba e abbiamo deciso di reinvestire il guadagno in beneficio per la comunità. L'azienda Italbaby che ce le fornisce, saputo della nostra intenzione di donarle, ci è venuta incontro e abbiamo potuto acquistarne un numero maggiore. Pensiamo che anche i bimbi, tutti i bimbi, debbano essere educati all'uso corretto della mascherina e proteggere con essa chiunque venga in contatto con loro. Ci sono ambienti dove è difficile mantenere la distanza di sicurezza per noi adulti, ancora di più per i bambini: basta pensare alla loro inguaribile curiosità che li spinge ad avvicinarsi tra loro”.
L’uso delle mascherine non riduce ne annulla la necessità di seguire anche tutte le altre attività preventive fondamentali: l’osservanza della distanza di sicurezza, il frequente e corretto lavaggio delle mani con acqua e sapone o gel idroalcolici (soprattutto fuori casa). È anche importante ricordare sempre ai bambini in che modo utilizzare le mascherine: lavandosi sempre le mani prima di indossarla e aiutandosi con gli elastici sia per metterla che per toglierla. Se il bambino ha difficoltà ad indossarla gli adulti possono inventare dei giochi adeguati all’età, che permettano di familiarizzare con questo strumento così da essere pronti nel caso di un’uscita fuori casa. Ricordiamo che come ogni processo educativo ha bisogno del modello adulto per essere rinforzato, quindi i “grandi” devono essere i primi a dare il buon esempio e seguire le regole.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Brava alla consigliera, capigruppo Castelnovo ne’ Cuori, Nadia Vassallo, ottima iniziativa. Un saluto e a presto, nell’aula consiliare.
    Alessandro Davoli

    Alessandro Davoli

    Rispondi
  2. Chapeau!

    Giorgio e Paola Caselli

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48