Nubi lenticolari in Appennino

Sabato 23 maggio, nei cieli dell’Appennino reggiano, sono comparse nubi di forma e colori particolarmente suggestivi.

La foto di Gian Paolo Montermini, che ringraziamo per lo scatto da Valbona, mostra queste formazioni, conosciute come “nubi lenticolari” (altocumulus lenticularis), proprio a causa del loro aspetto, che ricorda quello circolare e leggermente convesso di una lente.

La formazione delle nubi lenticolari è diretta conseguenza di un fenomeno altrimenti invisibile all’occhio umano, ma conosciuto come “onda orografica”: in altri termini, il sollevamento a cui è costretto un flusso d’aria, quando incontra un ostacolo, come ad esempio un monte.

Le nubi lenticolari rappresentano la parte visibile dell’onda, punto in cui ad alta quota l’umidità si congela o condensa, concretizzandosi anche ai nostri occhi.

Molto interessante è anche poter osservare la loro evoluzione, che dimostra la continua azione modellante del flusso, come testimonia il video in timelapse della webcam di Casina di ReggioEmiliaMeteo, di cui qui proponiamo un fotogramma.

Altri esempi di nubi lenticolari sono raccolti nelle sezioni TopFoto e TopVideo della webcam del Cusna, di Casina e di Felina, sempre ricche di immagini e video in archivio.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48