Il Melograno riapre il castello di Bianello

Tutto pronto al castello di Bianello per l’inizio della stagione di visite 2020.

Da domenica 31 maggio, le porte del maniero caro a Matilde si apriranno nei giorni festivi per tutto il mese di giugno con ingresso previsto dalle ore 10 alle 12.30 e dalle ore 15 alle 19 (visite in partenza ad ogni ora).

In questa prima fase, l’accesso al castello sarà prioritariamente riservato a chi prenota telefonicamente la visita (339.2313875 o 333.2319133).

In vigore naturalmente le misure di sicurezza previste dalle norme anti-Covid come l’obbligo di mascherina e il distanziamento sociale. I gruppi ammessi alla visita saranno composti da un numero massimo di 8 persone.

Un inizio stagione ritardato quest’anno rispetto al solito causa lockdown, ma che riserva tante novità alle migliaia di visitatori che ogni estate prendono d’assalto il castello matildico.

Le visite guidate e la ristorazione sono i primi servizi a ripartire con operatori professionali – commenta il sindaco di Quattro Castella Alberto Olmi - Una giornata al Bianello in questi giorni complessi può essere un buon momento di riposo che ci siamo meritati oppure un bel momento di allenamento per alimentare la creatività che stiamo mettendo in campo di fronte alle nostre nuove sfide. La possibilità di ritagliarsi una pausa in un ambiente naturale e storico è arricchita da alcuni servizi di alta qualità offerti da operatori professionali. Interessanti e da seguire anche le proposte che metteranno assieme visite al castello e ristorazione”.

Nuova sarà infatti la gestione del servizio di accoglienza e visite guidate affidato al Gruppo storico folkloristico “Il Melograno”.“Questa per noi è una grande scommessa – aggiunge la presidente dell’associazione “Il Melograno” Patrizia Nasifrutto di un buon lavoro di equipe e di tanta passione. Siamo prontissimi per questa nuova esperienza, che ci coglie preparati ma, soprattutto, appassionati e ringraziamo tutti coloro, i volontari per primi, che ci hanno aiutato a far crescere il sogno di un ritorno alla nostra storia”. Da gennaio 2017 “Il Melograno” gestisce l'apertura al pubblico del Castello delle Carpinete, grazie ad una convenzione firmata con il Comune di Carpineti e rinnovata nell'anno 2019. “Questi anni al Castello di Carpineti – continua Nasi – ci sono serviti per acquisire esperienza in un settore complesso come quello del turismo e della valorizzazione del patrimonio storico”.

Al Bianello intanto si programma già l’attività estiva. Dal mese di luglio, sono previste aperture pomeridiane e serali con l’obiettivo di promuovere tanti eventi.

“Bianello è un castello ‘vivo’ – spiega l’assessore comunale alla cultura Danilo MoriniNon lo abbiamo mai considerato alla stregua di un museo, ma di un maniero che ogni anno sa rivelarci qualche aspetto inedito o inesplorato. Le collaborazioni con le università di Bologna e Ferrara, lo studio del perimetro e delle mura effettuato con i geo-radar, le tante iniziative artistiche multidisciplinari promosse ogni anno fanno del Bianello un corpo vivente. Questo è il nostro modo di concepire la valorizzazione di un bene che ha migliaia di anni sulle spalle”.

Per info su orari e prenotazioni: www.bianello.it o [email protected].

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48