A Vetto arriva la fiera di San Giovanni 2020 tra e-bike e mercatini

Come ogni anno, la prima domenica di luglio, torna la Fiera di San Giovanni a Vetto. Una bella notizia per gli abitanti, ma anche per i numerosi visitatori, vista l’attuale emergenza sanitaria che ha portato all’annullamento di diversi eventi estivi.

La manifestazione 2020, a cura dell’amministrazione comunale, si svolgerà domenica 5 luglio, nel pieno rispetto delle norme e delle predisposizioni anti-Covid e vanterà un notevole programma fieristico. Dalle ore 9:00, il centro del paese verrà infatti animato da bancarelle ambulanti, accompagnamento musicale ed iniziative rivolte sia ai più grandi che ai più piccoli. Quella che si prospetta è un’intera giornata all’insegna del divertimento che permetterà di non interrompere una tradizione ormai consolidata.

Oltre al mercato classico, per le strade e le piazze del paese, vi sarà anche quello dei prodotti tipici e biologici ed il mercatino dell’artigianato; varie le attrazioni e i giochi pensati per l’intrattenimento dei bambini, come i gonfiabili e la famosa pista dei Grilli di Amerigo Battilani che li attenderà ai giardini. Non si farà, invece, la tradizionale festa degli Alpini di Vetto che veniva organizzata in concomitanza con la fiera.

La vera novità di questa edizione sarà lo stand che offrirà il servizio di prova e noleggio E-bike. Si approfitterà dell’evento anche per dare risalto al progetto, che verrà ultimato a breve, riguardante la tracciatura di sentieri per mountain bike nel comprensorio di Vetto e di cui si sta occupando la ASD Bike Extreme MTB Alta Val d’Enza, in collaborazione con l’amministrazione comunale.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

5 Commenti

  1. Complimenti al Sindaco e all’Amministrazione Comunale per l’aver ripristinato la Fiera di S.Giovanni, tanto cara ai Vettesi, che dopo mesi di isolamento, causa la pandemia, hanno deciso, e non credo sia stata una decisione semplice, farci ritornare piano piano alla normalità che avevamo dimenticato, sempre confidando nel buon senso civico delle persone. Complimenti ancora Fabio.
    Andrea

    Andrea Azzolini

    Rispondi
  2. Scusate non devono esserci assembramenti e a vetto fanno la fiera ? Sicuramente ci saranno tanti controlli……booo….

    STEFANO

    Rispondi
  3. Comprendo l’entusiasmo derivante da un evento fieristico, ma ci si rende conto del rischio dei contagi che possono portare qualcuno al cimitero?. Non credo che dare disposizioni del rispetto del distanziamento, dell’uso della mascherina e dei controlli tolga le responsabilità a chi autorizza questi eventi, gli assembramenti sono vietati, punto e basta. A me sembra pura incoscienza o irresponsabilità, non ci resta che sperare che nulla succeda.

    Davide

    Rispondi
  4. Continuiamo pure a fare come se nulla fosse . Ricordiamoci poi di non fare come i coccodrilli e piangere dopo. Brillante idea fare una fiera in questa situazione, sicuramente non l’ha avuta un medico e nemmeno un infermiere .

    Annalisa

    Rispondi
  5. Io penso che un evento all’aria aperta, con in po’ di buon senso, non rappresenti un pericolo: del resto, se frequentiamo supermercati e uffici pubblici, non vedo perché dovremmo essere così preoccupati.
    Prudenza sempre, ma bisogna pur perseguire un minimo di normalità: cerchiamo di arrivare vivi alla morte…..

    Ivano Pioppi

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy





Powered by WordPress | Officina48