Lago Pranda: rifiuti non raccolti e bagni chiusi. Il comune di Ventasso: “colpa delle macchine parcheggiate”

La foto ritrae la zona del Lago Pranda, a Cerreto. E' stata scattata nel tardo pomeriggio di lunedì 17 agosto. "Chiedo perchè gli operatori ecologici preposti - ci scrive il lettore Miriano Monnanni - non hanno dato priorità ad una zona come quella del Lago Pranda notoriamente presa d'assalto nel giorno di Ferragosto?".

Inoltre, prosegue, "nei boschi attorno alla strada utilizzata per parcheggio delle svariate macchine, ogni 10 passi un fazzoletto bianco con escrementi umani, assieme a mia figlia abbiamo dovuto smettere di girare per cercar funghi perché evidentemente trovavamo tutt’altro… Nei pressi del Ristorantino Pranda, un casotto di legno con scritto bagni pubblici e due accessi, entrambi chiusi! Spero che questa mia segnalazione possa servire per migliorare i servizi pubblici in una zona naturale così bella, difficilmente servirà per migliorare i comportamenti umani per lo più poco inclini all’educazione e al rispetto altrui".

In seguito alla denuncia, il comune di Ventasso replica in un post su Facebook: "Le macchine parcheggiate non hanno permesso al camion del ritiro rifiuti di poter accedere ai cassonetti - si legge sull'account del Comune - e questo è il risultato». Un rimprovero che ha scatenato una serie di commenti critici, soprattutto per quanto riguarda la mancanza di controlli di forze dell'ordine, "anche di un semplice parcheggiatore", che avrebbe dovuto gestire correttamente la situazione, magari con qualche multa.

"Il meravigliarsi che le persone possano prendere d'assalto una meta turistica, come già avvenuto anche negli anni passati, e accorgersene solo dopo: questo è per me fonte di meraviglia» si legge ancora. Sicuramente, la situazione rifiuti che si denuncia in queste immagini è ben lontana da essere un bel biglietto da visita per il nostro Appennino.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

7 Commenti

  1. …. se ti può far piacere le tue segnalazioni sono state portate a conoscenza del comune di Ventasso e del parco in svariate occasioni, a partire dal 2016 circa annualmente fino ad ad oggi!… tutte documentate e visionabili (attraverso delibere , segnalate attraverso protocolli…. dalla municipalità di collagna!!! Ma sai, ascoltare e difficile e comprendere ancora di più!!! Il risultato purtroppo lo hai descritto…

    Enrico Ferretti Chicco

    Rispondi
  2. La area del Pranda merita certamente molto di meglio. Appartiene all uso civico. È il Parco nn può comprimere prerogative e diritti degli usi civici. Se ci viene offerto siamo pronti a prendere in gestione L’ area. Se non ci viene offerta o concessa in esclusiva…realisticamente penso si debba fare un accordo tra uso civico parco e comune. Da parte nostra c è abbondante volontà. Fin ora -lo dico con rammarico -non è bastata. Bisogna riprovare

    Fausto Giovanelli

    Rispondi
  3. Comunque grazie per l’attenzione che da sempre viene dedicata alle mie segnalazioni poi se a queste seguisse una risposta concreta e produttiva per il territorio di riferimente ovviamente ne sarai ancora più contento.
    Un saluto a Chicco.
    Miriano

    Miriano Monnanni

    Rispondi
  4. Oltretutto, Enrico Ferretti dopo lettere su lettere al Comune di Ventasso, 3 anni fa da SOLO ha ripulito le sponde del Lago del Cerreto. Ha scritto tutti gli anni per portare a conoscenza la situazione al Pranda. E come sempre nulla di fatto. Però l importante che il Parco chiuda con un bell attivo.

    Andrea

    Rispondi
  5. ….il mio ruolo quale presidente della municipalità è quello di proporre e così abbiamo fatto !!! L’uso civico di Cerreto Alpi é commissariato da tre anni… e ex presidente degli usi civici indagato per peculato… precisazione chi ha ha segnalato presunte malefatte di questo ente??? La municipalità di collagna!!! in questi tre anni di sono avvicendati quali commissari tre sindaci … bini, Ruffini e Manari…. per cui i presupposti per effettuare gli incontri richiesti dalla municipalità per affrontare questa problematica si potevano svolgere!! Invece poco o nulla!!!Il comune di Ventasso ha messo i cartelli di divieto di sosta e di accesso, ma poi se non esistono i controlli risulta tutto è vano!!! E i controlli dove sono?? Intorno al lago fuochi accesi, tende, macchine parcheggiate nel bosco , feci e spazzatura abbandonata! Ia raccolta dei rifiuti dovrebbe Essere gestita in miglior modo, magari non trattando Cerreto laghi come le alte frazioni… !!!!

    Enrico Ferretti Chicco

    Rispondi
  6. Anche in questa occasione, come si vede nella risposta a Chicco, le “istituzioni “ hanno sprecato una occasione per tacere.

    Max

    Rispondi
  7. Che la frammentazione decisionale sia uno dei problemi di questo Paese è cosa nota, ma che si impieghino anni per mantenere pulita un’area di raccolta rifiuti e, se non bastasse, al Cerreto e in questo periodo, mi sembra un esagerare.

    Giovanni Annigoni

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48