Canossa al voto, tre liste si contendono sindaco e maggioranza

Il 20 e il 21 settembre elettori al voto, assieme al referendum sul taglio dei parlamentari, a Canossa, come a Luzzara, nella Bassa. Lungo l'Enza saranno tre le liste presentate per avere la maggioranza del consiglio e, quindi, il primo cittadino. Ci sarà il sindaco uscente, Luca Bolondi, che tenterà la riconferma per il secondo mandato, con la sua lista ‘Uniti per Canossa’, appoggiata dal Pd e che mira alla continuità. Nella lista di Bolondi non ci sarà Clementina Santi (di Castelnovo), assessore alla cultura distintasi per le sue proposte, in particolare, ma non solo in ambito matildico.

Quindi, sul fronte del centro destra è sfumato l'accordo con l'ex potente sindaco Alfredo Gennari, già primo cittadino in passato per 19 anni e assessore in Provincia. Molti ricorderanno che un lustro fa Gennari sfiorò l’elezione per poche decine di voti: stavolta gareggerà con una propria lista denominata "Impegno per Canossa". Il centro destra si propone con con “Progetto Canossa”, formazione che vede insieme Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, in questo caso l’aspirante sindaco è un volto nuovo: Davide Longobardi, 40 anni.

Intanto la Prefettura di Reggio ha pubblicato il fac-simile delle schede che gli elettori di Canossa e Luzzara utilizzeranno per il voto.
I seggi elettorali per le amministrative saranno aperti domenica 20 settembre dalle 7 alle 23 e lunedì 21 settembre dalle 7 alle 15.
Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48