“L’arzigoggle – Parola di Ligonchiese” il dizionario dialettale di Sandra Bacci

Un libro-raccolta-dizionario del dialetto di Ligonchio, il progetto di Sandra Bacci intitolato "L'arzigoggle - Parola di Ligonchiese".

Originaria di Ligonchio ma trasferita a Carbonara di Po, nel basso mantovano, per seguire il lavoro del marito ingegnere dell'Enel, la 62enne si appresta ora a pubblicare un pezzo di storia, un libro che più di questo è memoria, è tradizione, è un vivere quotidiano che si sta lentamente perdendo, il dialetto.

Ciao Sandra, stai per pubblicare questo particolare dizionario dialettale specifico del territorio appenninico di Ligonchio, com'è nata l'idea?

L'idea è nata nel 2014 con la nascita del gruppo "sei di Ligonchio se", dove cominciai a raccogliere materiale ordinandolo dalla A alla Z. Avevo collezionato un bel po' di parole quando mi sono accorta della difficoltà di scriverle, così mi sono rivolta all'università di Ferrara, che mi ha messa in contatto con la docente di linguistica Laura Bafile. In quanto studiosa di dialetti - in particolare quelli emiliani - la professoressa Bafile si è subito mostrata interessata al mio lavoro e mi ha insegnato ad applicare il metodo internazionalmente riconosciuto I.P.A. (international phonetic alphabet). Questo metodo serve a trascrivere i suoni: ad ogni suono (fonema) corrisponde un unico simbolo grafico (grafema), con il quale sono riuscita a scrivere sulla carta ciò che fino ad allora era pura oralità.

La composizione di questo tuo progetto è particolare tanto da poterlo definire in tanti modi: libro, raccolta, dizionario. Cosa include "L'arzigoggle" e com'è organizzato?

Oltre alle singole parole elencate dalla A alla Z accompagnate da frasi comuni del parlare quotidiano - come in un normale dizionario - ho voluto aggiungere modi di dire, filastrocche, ricette, foto e racconti legati a ricordi del paese. Inoltre, il volume sarà corredato da un CD che riporterà dialoghi dialettali di alcuni ligonchiesi, in modo da poterne assaporare anche la pronuncia.

Questo libro è ancora inedito, ma ha già ricevuto molto seguito tra gli accademici per la particolarità dei contenuti. Come procedono i lavori, quali sono i progetti futuri che ruotano intorno a questo libro?

In questo momento stiamo valutando il materiale fotografico per poi procedere alla stampa, anche se il libro ha già ricevuto un discreto successo dopo aver vinto la Menzione di Merito al premio Crovi lo scorso ottobre. Inoltre, lo studioso di dialetto reggiano Denis Ferretti - che ha visionato il mio lavoro per conto dell'associazione Scrittori Reggiani diretta da Clementina Santi - mi ha chiesto di partecipare ad un progetto diretto dal docente Michelini dell'università di Parma, che sta raccogliendo registrazioni dialettali emiliane per creare un sito in cui verrà inserito anche Ligonchio.

-

Di seguito alcune parole in lingochiese-italiano raccolte da Sandra

  • Srodne - autunno
  • Gwartsetta- ragazzetta
  • Jongla - pezzo di formaggio
  • Tuada - dispensa
  • Kaikkje - piolo della sedia
  • Kattsiffre - aggeggio generico inutile
  • Ghisc - misero giaciglio
  • Prodghe - portico
  • Tirella - imparaticcio di lavoro a maglia
  • Snasiklon - ficcanaso
Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy





Powered by WordPress | Officina48