Nel weekend atleti da tutto il nord Italia hanno partecipato alla Climbing Marathon di Bismantova

Quello appena trascorso è stato uno dei tanti affollati week end alla Pietra di Bismantova di questa stagione estiva. Un alto numero di presenze che si è concretizzato non solo per lo spontaneo interesse per il territorio appenninico da parte di escursionisti e appassionati degli sport outdoor, ma anche per la 4^ edizione della Climbing Marathon che ha richiamato in parete climbers emiliani, romagnoli, lombardi e marchigiani.

Fin dalle prime luci dell’alba le quindici cordate in gara si sono sfidate definendo le proprio strategie di salita e programmi per affrontare nel tempo previsto dal regolamento il maggior numero di vie lunghe o ripetere invece quelle più difficili e premianti.

Al termine di una intensa e adrenalinica giornata in Pietra la coppia reggiana Frigieri-Govi con 11 vie arrampicate per un totale di 35 tiri e 770 metri di dislivello percorso è risultata essere largamente in vantaggio sul terzetto Deiesu-Andreoli-Meliffi, secondo classificato arrampicando 9 vie per un totale di 24 tiri e 520 metri di dislivello. Sul terzo gradino del podio è salita la cordata Serafini-Brumori con 7 vie, 17 tiri e 430 metri di dislivello.

La gara riservata ai giovani Under 14, disputata sui monotiri, ha visto trionfare la famiglia castelnovese padre e figlio Fiorani-Fiorani (12 anni) della ASD La Pietra di Bismantova.

I premi speciali consegnati ai climbers dalla giuria di gara sono andati al marchigiano Giacomo Meliffi (premio convinzione), alla coppia Brevini-Bonaretti (premio grande passione) ed al vincitore Erman Govi (premio miglior giovane) che solo da qualche giorno ha compiuto 18 anni.

Confermando lo schema delle precedenti edizioni, anche la quarta Climbing Marathon è stata arricchita da alcuni eventi collaterali che hanno trasformato la giornata in una festa dello sport outdoor. Le prove di e-bike hanno favorito pedalate e conoscenza dei sentieri che circondano la Pietra mentre un mini-raduno promosso dalla ASD Slackline Bologna ha offerto spettacolo ed emozioni sulle highline sospese nel vuoto e l’opportunità per i principianti di provare la slackline vicina al suolo montata in area verde sulla sommità della Pietra.

La Climbing Marathon è nata e si è confermata appuntamento di fine stagione grazie alla passione per la montagna di Paolo Grisendi e Fabio Giuglioli e si è concretizzata anche nel 2020 con l’aiuto di AlpStation, Bike Lab Castelnovo Monti, 8avista e Rifugio della Pietra.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48