Monsignor Guiscardo Mercati, in occasione della giornata missionaria mondiale, sottolinea come ogni uomo è chiamato ad essere tessitore di fraternità

UNITÀ PASTORALE DI CARPINETI (335/8257036)

 San Prospero, San Biagio, San Donnino, San Pietro,

Onfiano, Pantano, Pianzano, Poiago e Pontone

Vita parrocchiale dal18al 25ottobbre2020

 

DOMENICA 

18 ottobre

Giornata Missionaria Mondiale

S. Messe: Carpineti ore 8.30(libera intenzione)ore 11.15 (pro populo)

ore 18.00(def. Montermini Giuseppe e Dimma)        Pontone ore 10.00Pantano ore 10.00

LUNEDI’

19 ottobre

S. Messa: ore 18.00 (libera intenzione)
MARTEDI’

20 ottobre

S. Messa: ore 18.00 (def. Piero, Vanda e Alberta)
MERCOLEDI’

21 ottobre

S. Messa: ore 10.30 (def. Rivi Onildo.)
GIOVEDI’

22 ottobre

Memoria di S. Giovanni PaoloII°

S. Messa: ore 18.00 (def. famiglia Rossi Adelmo)

VENERDI’

23ottobre

S. Messa: ore 18.00 (libera intenzione)
SABATO

24 ottobre

Per il discepolo del Signore non ha importanza chi regna, se Cesare o un qualsiasi re pagano, oppure un figlio d’Israele.

 Ciò che a lui preme è l’avvento del Regno, è il compiere la volontà del Padre.

S. Messe: ore 10.00 (libera intenzione)

festiva: ore 18.00 (def. Grippo Antonietta.) a S. Donnino

DOMENICA

25 ottobre

S. Messe: Carpineti ore 8.30(def. Rivi Giorgio)ore 11.15 (pro populo)

ore 18.00(def. Baldelli Adeodato)        Pontone ore 10.00Pantano ore 10.00

 

 

Meditazione domenicale.Vivere nel mondo al cospetto di Dio. Nella prima lettura, il profeta Isaia si rivolge al popolo d’Israele deportato a Babilonia e annuncia che nella marcia vittoriosa del re persiano Ciro si rende manifesta l’azione salvifica di Dio. Il re di Persia non conosce il suo vero Dio, ma nonostante questo lo serve ed è a sua disposizione. Attuando il suo piano di salvezza mediante questo sovrano straniero, Dio si manifesta padrone e signore della storia. Nella seconda lettura, Paolo presenta la chiamata alla fede dei Tessalonicesi come una elezione divina, una scelta fatta da Dio per amore. L’apostolo accenna anche alle modalità della predicazione del Vangelo: non si è trattato di semplice parola umana, ma di una predicazione nella quale Dio si è mostrato attivo con la forza del suo Spirito. Nel vangelo, il gruppo degli erodiani si fa avanti per cogliere in fallo Gesù. La loro domanda dovrebbe indurlo a opporre il regno messianico a quello dell’imperatore romano. Gesù risponde ponendo gli interroganti di fronte alla loro coscienza: poiché accettando l’autorità di Cesare e i benefici che ne derivano, devono accettare anche le imposizioni, questo però va fatto senza ledere i diritti di Dio.

Giornata missionaria mondiale. Tessitori di fraternità. La fraternità è un tema attuale, è fondamentale per la Chiesa, ma accomuna anche l’intera umanità: lo si può cogliere immediatamente nei molteplici richiami di Papa Francesco, dall’esortazione apostolica Evengelii Gaudium, al recente documento sulla fratellanza umana. Tutto a richiamarci che la fraternità, prima ancora di essere una caratteristica dei cristiani, è un’esperienza propria di ogni donna e ogni uomo e che i discepoli di Gesù sono chiamati a custodire e a coltivare in pregnanza di significato, perché vissuta direttamente o indirettamente da ognuno di noi fin dai primi istanti della propria vita.

Disposizioni della Curia, Festa dei Santi e ricordo dei defunti. Il Vicario Generale, riceve da più parti richieste di chiarimenti, alla luce del DPCM del 13 ottobre u.s. a riguardo delle celebrazioni previste nei cimiteri l’1 e il 2 novembre, in occasione delle prossime Solennità di tutti i Santi e della Commemorazione dei fedeli defunti. Riguardo alla normativa, la Cei ha ribadito che le disposizioni rimangono quelle comunicate il 4 maggio u.s. e pertanto nulla cambia, almeno per il momento. Vista la gravità della situazione, siamo invitati a rispettare le indicazioni date circa il distanziamento, il numero massimo di fedeli all’interno delle chiese, l’utilizzo delle mascherine sempre, l’igienizzazione delle mani e le attenzioni da avere durante la consacrazione e la distribuzione dell’Eucarestia perentoriamente al posto e in mano. Per quel che riguarda i momenti celebrativi dell’ 1 e 2 novembre (Messe, rosari e benedizione delle tombe) si dispone che:

  • I momenti liturgici siano celebrati solo all’interno delle chiese, nel rispetto delle norme di cui sopra.

Tutto ciò al fine di evitare assembramenti nei cimiteri.

  • La benedizione delle tombe sia eventualmente programmata in altro giorno feriale e senza partecipazione dei fedeli.

In questa ottica di condivisione riprendiamo dunque il cammino con l’augurio che la situazione possa migliorare.

Un masso sulla strada. C’era una volta un re molto ricco e curioso, che non poteva tornare al suo palazzo perché un masso enorme bloccava la strada. Così si nascose nelle vicinanze per vedere se qualcuno avrebbe cercato di fare il possibile per toglierlo. Le prime persone a passare furono alcuni dei suoi sudditi più ricchi e piuttosto che spostarlo, semplicemente camminarono intorno ad esso. Alcuni incolparono il re per non aver mantenuto la strada in buono stato, ma nessuno di loro cercò di spostare il masso. Infine arrivò un contadino con le braccia piene di verdure e quando si avvicinò al masso, invece di evitarlo come gli altri, mise giù il suo carico e cercò di spostare la pietra sul lato della strada. Ci vollero molti sforzi ma alla fine ci riuscì. Il re fu toccato da quel gesto così semplice ma così concreto che ricompensò quel contadino con le ricchezze migliori e lo portò a corte con sé. Dio non cerca persone con superpoteri, ma semplicemente uomini e donne che davanti ad un ostacolo non voltino le spalle e cedano. Dio ti sta chiamando ad una fede semplice, una fede in grado di neutralizzare l’ostacolo davanti a te. Non importa quanto grande possa essere il masso: tu sei con Gesù, Lui ha conquistato per te quel territorio! Tu sei in vittoria! Dio è dalla tua parte.

Notizie Caritas. Continua sempre la distribuzione dei generi alimentari e degli indumenti, come pure il mercatino. Attualmente ci sono queste richieste: piumoni o coperte imbottite e panni per l’inverno. Chi volesse donarli, si rivolga in parrocchia o a Carla. Grazie sempre a quanti in qualsiasi modo contribuiscono alle esigenze di chi nel bisogno.

Offerte ricevute: In memoria di Filippi Telesforo Tillo gli amici della famiglia, perla chiesa di Pantano. In memoria di Marchetto Rossana, i familiari per la chiesa di Pantano. A tutti grazie!

Per il discepolo del Signore non ha importanza chi regna,

se Cesare o un qualsiasi re pagano, oppure un figlio d’Israele.

 Ciò che a lui preme è l’avvento del Regno, è il compiere la volontà del Padre.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48