Il weekend dei fuoristrada, il raduno del Team Reggio a Villa Minozzo

Come anticipato, domenica 25 ottobre decine di appassionati del mondo dell'off road si sono ritrovati a Villa Minozzo, in occasione del raduno organizzato dal Team Reggio Fuoristrada. Insieme a loro abbiamo potuto provare parte del percorso affrontato nella prima puntata da Luca Traina a bordo del suo leggendario Suzuki Samurai.

Nonostante l'emergenza in atto, Wrangler, Pajero, Defender, Toyota e Suzuki da tutta Italia hanno raggiunto Villa Minozzo per partecipare ad uno dei pochi raduni permessi in quest'anno particolare. Oltre ai fuoristradisti locali, il centro del paesino montano si è animato di appassionati provenienti da Venezia, Mantova, Bergamo, Modena e Parma e anche qualche macchina dalla Sicilia. Le regole prevedevano la partenza di cinque macchine ogni cinque minuti, seguite in coda dai mezzi dello staff che si preoccupavano di controllare l'andamento del percorso. Il tragitto era suddiviso in tappe che ripercorrevano quattro delle cinque varianti presenti nella prima puntata di "Mud War - a prova di fango".

"L'evento si è svolto in tutta sicurezza seguendo le norme anti-Covid, assicurano gli organizzatori. Alla partenza venivano distribuite le autocertificazioni e misurata la temperatura in modalità drive-in, senza quindi dover far scendere la gente dalle auto". I partecipanti sono stati anche dotati di un ristoro take-away, anch'esso distribuito in modalità drive-in, per superare i morsi della fame durante il percorso. Il sacchetto era composto da specialità locali delle più semplici e gustose: gnocco, pizzetta, un panino e una fetta di torta, mentre ad aspettarli a fine percorso un pranzo più corposo al ristorante.

 

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Mirabile impresa! Ancora una volta questi eroi hanno dato prova di incredibile audacia e di inaudito valore. Povero Prampa meramente ridotto a territorio di conquista. F. G. da M.

    F. G. da M.

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48