Singolare colloquio del sindaco Tiziano Borghi con una concittadina

Ai microfoni di Redacon il sindaco di Carpineti Tiziano Borghi racconta di un singolare colloquio.

Buongiorno signor sindaco, cosa è successo nei giorni scorsi nel suo ufficio?
“Si è presentata puntuale all'appuntamento una concittadina. Ha iniziato chiedendo come stavano andando le cose. Credevo si riferisse alla situazione che stiamo vivendo, sia a livello nazionale che locale. Il colloquio è proseguito con domande incalzanti che affondavano per sapere dettagli sempre più specifici. Mi sono sentito anche un po in difficoltà quando mi ha chiesto se ci fossero nel comune famiglie in difficoltà economiche. Ho risposto che con i fondi governativi per i buoni alimentari e con i pacchi ricevuti in dono da alcune aziende stavamo affrontando abbastanza bene le richieste delle persone bisognose. Più lei si informava sulla composizione delle famiglie in difficoltà, come mai avessero bisogno, come avevano fronteggiato questi mesi, più mi chiudevo per la riservatezza dovuta e quanto mai necessaria su questi temi. Mi sembrava che questa signora volesse farmi una segnalazione. Ero proprio molto lontano dal vero motivo dell'incontro”.

Signor sindaco, per il ruolo che ricopre, si sarà trovato spesso in conversazioni non semplici?
“Si certo certo altroché, ma stavolta è stato diverso, c'era un certo non so che che subito non riuscivo a mettere a fuoco. Mentre continuavano con dei convenevoli, mi stavo interrogando su quale problema mi dovesse esporre questa mia concittadina...fortunatamente si è rivelato essere tutt'altro...”

Cioè? Si spieghi meglio.
“Certo, ora cerco di fare chiarezza. La signora mi disse: "Perché sai per le feste la fabbrica dove sono operaia mi consegnerà il pacco di

natale e vorrei che tu in forma riservata lo recapitassi ad una famiglia carpinetana in difficoltà". Sono ovviamente rimasto stupito e attonito ma sicuramente pieno di gratitudine”.

Quindi cosa vuole dire di fronte a questo atto di generosità inaspettato?
“Chapeau cara concittadina, il regalo che riceverai dall'azienda non ha solo un valore intrinseco di ciò che conterrà ma anche estrinseco di riconoscenza e di appartenenza ad un mondo lavorativo che di sicuro sarà ben augurale per chi lo avrà in dono da te. Complimenti, bel gesto”.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48