La troppa neve stoppa la manutenzione della seggiovia di Febbio per il Cusna

La tanta neve caduta da novembre ad oggi - con punte record di oltre sei metri sul crinale - ha purtroppo arrestato i lavori di manutenzione alla seggiovia triposto di Febbio, la Fortino Mardonde. Si possono registrare, infatti, accumuli di due-tre metri di manto nevoso, per cui risulta impossibile sganciare seggiolini e mettere a terra i cavi per i controlli.
«Abbiamo scommesso sulla chiusura degli impianti a causa delle restrizioni imposte dal Covid - dice il sindaco di Villa Minozzo, Elio Ivo Sassi - e per quanto riguarda la seggiovia la scommessa l'avevamo vinta. Ora ci si mette la neve. Sono però convinto che a partire dalla metà di febbraio, quando la stagione migliorerà, i lavori potranno iniziare».
Il progetto di manutenzione quindecennale che la società La Contessa, che gestirà l'impianto almeno fino a tutto il 2021, affiderà non appena possibile, è stato approvato dalla Regione, che lo ha anche finanziato con 480.000 euro. Fondi già nelle disponibilità della società. «Sarebbe tutto a posto - aggiunge Sassi - se solo si potesse accedere all'impianto». Una vita a ostacoli, quella della seggiovia a più bassa quota del comprensorio, lunga 1.480 metri e con una portata di 1.500 persone l'ora, che ha anche rischiato - come la sorella, la seggiovia 2000, bisposto che raggiunge i 2.000 metri del Cusna - di restare senza gestore.
Una vicenda durata settimane, raccontata anche sulla nostra testata e che ha visto l'intervento del Comune, a metà dello scorso dicembre, nel mediare a favore di un accordo tra la società La Contessa, i vecchi gestori appunto, e gli Usi civici, proprietari della stazione sciistica assieme al Comune.
La decisione della società di fare un passo indietro - dopo 6 anni di attività - rispetto alla gestione di impianti e rifugi arrivò alla fine di agosto e lasciò stupiti molti appassionati di montagna. Dopo una paziente opera di ricucitura, a dicembre, La Contessa ha dato il proprio assenso per un ulteriore anno di gestione dell'impianto ed è stata presa la decisione di manutenere la seggiovia a tre posti, non mettendola in funzione in una stagione con troppe incognite.
Resta l'incognita sul futuro, dato che nel 2022 gli Usi civici dovranno rinnovare le cariche e La Contessa non ha ancora chiuso definitivamente la porta.
Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48